Utente 441XXX
Gentili medici.
Ho avuto una "neoplasia ovarica a celule chiare" al primo stadio sei anni fa incerta se borderline o meno. Nell'esame istologico non era specificato e anche l'oncologo non è stato in grado di specificarlo. Chiunque legge il mio esame istologico resta nel dubbio se si tratti di tumore benigno maligno o borderline, Solo chirurgia, niente terapia audiuvante. Fino ad ora tutto bene, ma la paura fa sempre capolino anche se sono passati sei anni.
Ho sempre sofferto di colon irritabile e nel 2001 ho scoperto con colonscopia e clismaopaco di avre numerosi diverticoli nel sigma.
Da un mese o due soffro di diarrea (a volte raramente diarrea, ma si tratta soprattutto di feci non composte) di solito solo al mattino con rarissimi episodi di due o tre volte al giorno.(ho cominciato questa estate al mare insieme ad altri componenti della mia famiglia, sembrava trattarsi di un virus) ma io (anche se solo una volta al giorno) non ho ancora feci composte.
Ecco la paura: mi chiedo se possa essere una recidiva del tumore all'ovaio o se si tratta solo dei miei diverticoli o del mio colon irritabile.Ho passato questi due mesi mangiando di tutto e non mi sono messa a dieta(sono stata fuori a intervalli) ma ho preso fermenti lattici e normix, ma non fanno granché.Ho sempre molto appetito e non riesco a seguire una dieta.Ora ci sto provando, ma la situazione abbastanza invariata.
Mi aiuti la prego,ho paura e sono stanca, stanca di pensare a questo maledetto tumore che può tornare!
Un abbraccio
Francesca

[#1] dopo  
Dr. Francescopaolo Cardia

20% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Gentile signora,
il problema che lei riferisce mi sembra di capire che consista attualmente unicamente nella minore consistenza delle feci rispetto al passato; con riferimento a quest'unico segno le consiglio di eseguire un esame chimico-fisico, colturale e parassitologico delle feci. Per quanto riguarda il suo timore di una possibile recidiva del pregresso problema ovarico, non mi sembra che lei abbia riferito niente che si possa attribuire ad una ripresa di malattia e comunque, per una sua maggiore tranquillità, oltre al normale e regolare follow up oncologico che lei sicuramente già segue, in riferimento ad un molto poco probabile collegamento tra le due cose e anche e comunque per un periodico controllo della situazione riguardante la malattia diverticolare del colon, le consiglio di eseguire tre esami feci consecutivi per ricerca del sangue occulto, una ecografia dell'addome completo (quindi anche con lo studio della pelvi) ed uno studio ecografico delle anse intestinali (tenue e colon).

cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 441XXX

gentil dott. Cardia, la ringrazio moltissimo per la sua risposta.So che farei bene ad eseguire gli esami che mi ha indicato e la ringrazio per aver sedato la mia ansia. Il mio problema purtroppo è che, dopo cinque anni dalla malattia, ho smesso di fare il follow up perchè mi stremava...ogni volta che dovevo ritirare gli esami entravo in crisi profonda. Ero esausta, traumatizzata.Dal dicembre 2oo5 infatti sono in analisi da uno psicoterapeuta.
Sono stata sempre bene a parte episodici attacchi di cistite e le analisi sempre negative. Adesso sono passati sei anni e non riesco ad eseguire i controlli, nonostante la psicoterapia...ci provo, ma non ce la faccio...forse perché in cuor mio sono convinta di non aver avuto un carcinoma (nell'esame istologico si parlava di neoplasia ovarica e non era specificato il grado del tumore o invasione dello stroma, c'era solo una descrizione morfologica della cisti che aveva un diametro di 28 cm e al suo interno aveva cellule chiare cuboidali che costituivano appunto la neoplasia poteva trattarsi di un cistoadenofibroma (tumore benigno dall'aspetto maligno)mi avevano detto, ma non erano certi, il tumore, nonostante io avessi disturbi da oltre 5 mesi, non aveva intaccato altri organi).
Volevo inoltre precisare che nei giorni immediatamente precedenti ai miei disturbi intestinali avevo assunto per 10 gg normix. Può aver contribuito?
Il medico mi ha prescritto normix 4 compresse due volte al gg 8cura che comunque faccio mensilmente) tubescolon e biophilus durante i pasti. ma questi ultimi due farmici sembrano aver pegiorato la situazione, è possibile? Il mio pscicoterapeuta mi ha consigliato 3 gocce di laroxil alla sera? Cosa ne pensa? Può aiutarmi ancora?
Grazie di cuore

[#3] dopo  
Dr. Francescopaolo Cardia

20% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
signora,
di regola i rimedi si consigliano, se è possibile, dopo aver fatto gli accertamenti e raggiunto una diagnosi. I problemi che possono interessare l'intestino non sono solo quelli che riguardano i suoi timori, le rinnovo pertanto i consigli dati nella precedente comunicazione e la saluto cordialmente.

[#4] dopo  
Utente 441XXX

grazie mille dottore, cercherò di trovare il coraggio