Utente cancellato
Salve dottori e grazie a chi mi risponderà.
Ho quasi 21 anni, peso 55 kili per 1.64 cm.
Sono quasi due anni che soffro di una febbriciattola persistente che oscilla dai 37.0 fino a un massimo di 37.5
L'anno scorso, dopo che il medico mi aveva consigliato di "buttare il termometro", smisi di misurarla...non ricordo se siano due anni o due anni e mezzo che ne soffro sta di fatto che da qualche mese ho ricominciato a misurarla ed eccola li, sempre con me.
quest'anno ho perso parecchi chili, dopo che, per fastidi allo stomaco, avevo iniziato a mangiare di meno. A NOVEMBRE 2009 HO PRESO ANCHE LA FEBBRE SUINA, ACCERTATA CON TAMPONE ALL'OSPEDALE.
Ho fatto eco-addome, risultato molta aria nell'addome e nient'altro.
Sono un soggetto allergico, asmatico, e con ciclo irregolare con ovaio micro-policistico.
Mi sento sempre stanca a causa di questa febbricola, non riesco a vivere a pieno la mia vita..mi sento avvilita. Prego voi di aiutarmi a capire cos'altro posso fare. Di seguito vi posto tutti gli esami che ho fatto fin ora.
LATTATO DEIDROGENASI (LDH) 288 (227-450) U/L
CREATINACHINASI (CPK) 33 (1-130) U/L
PROTEINA C REATTIVA (ULTRASENSIBILE) 0.3 (0.0-0.5)mg/dL (questo a novembre, a gennaio di quest'anno era più bassa, a 0.1)
FATTORE REUMATOIDE 5 (0-14) Ul/mL
waaler-rose negativo
anticorpi antinucleo ana assenti
ferritina 26 (10-291) ng/mL
anticorpi anti htg 34,7 (0-100) U/mL
POA-ANTICORPI ANTI PEROSSIDASI 54.5 (0-100) U/ml
complesso torch, è uscito che ho avuto citomegalovirus e rosolia in sostanza ma adesso non c'è più.
ho fatto analisi della celiachia, tutto ok anche quelli.
ecografia tiroide, ok anche quest'ultima.
emocromo completo tutto bene tranne
vol: piastrinico medio (MPV) 13.5 (8.0- 13.0) fL
distr. pop. piatrine (PDW) 19.1 (9.0- 17.0)
eosinifili sempre alti 0.68 (0.0 - 0.5)
DOTTORI NON SO COS'ALTRO SCRIVERE...AIUTATEMI A CAPIRE NON SO PIù COSA FARE.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
capisco la sua preoccupazione.Vorrei però che mi desse altre notizie. Ha dei sintomi quando la temperatura corporea si alza? Ha fatto solo queste analisi? Ha eseguito anche dei tamponi faringei, vaginali? Le analisi delle urine? Vista la sua allergia ha eseguito anche un aspirometria con diffusione alveolo capillare? Ha fatto dosaggio immunooglobuline, tipizzazione sottopopolazioni linfocitarie, complementemia?
Atttendo sue notizie.
Rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
141472

dal 2011
Innanzitutto grazie per la sua risposta dott. Pascucci.
Oltre a questa analisi ho fatto anche una spirometria dall'allergologo risultato il mio respiro è molto corto...in più ho una rinite allergica con mucose pallide non so se si scrive così.
spesso starnutisco velocemente uno starnuto dietro l'altro e dopo mi viene da vomitare.
comunque per la febbre...a volte mi sento bollente in viso, occhi lucidi che pizzicano la misuro e magari ho 36, 8 altre volte invece che mi sento "normale" e misurandola ho 37.0-37.1
ho notato che sale di quei due gradi in più (37.3) quando il ciclo mi salta.
tipo questo mese dovevo avere il ciclo il 19 e ad oggi non è ancora arrivato e la febbricola da 37.0 come sempre questa settimana è passata a 37.3
ho una candida che adesso devo iniziare a curare con sporanox che mi ha dato il ginecologo e con degli ovuli.
questo mese ho avuto anche la pitiriasi rosea di gilbert.
dottore la mia paura più grande è che io abbia L'HIV.
tutti i miei sintomi mi portano a quello.
sono in psicoterapia da 3 anni x una depressione con attacchi di panico e depersonalizzazione e derealizzazione. purtroppo non ho il coraggio di fare il test, e la mia terapeuta mia sta aiutando a capire il perchè di tutta questa paura. secondo lei devo preoccuparmi? cosa devo fare???
grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la cosa peggiore è pensare di avere una malattia grave ed incurabile oppure identificarsi in una malattia: l'"io- malattia". Di certo una fobia, o diverse fobie, fanno vivere male. Ci si sente sempre in perenne pericolo e con la paura di aver fatto qualcosa di "male" per la salute. Si hanno sensi di colpa ,spesse volte immotivati, ma non meno reali, vissuti come tale.Con il tempo ci si identifica in questo stato di perenne attesa di cose negative e si sta male, vivendo nella perenne paura di aver contratto una malattia infettiva, di avere una malattia terribile, incurabile.So che non è sempre semplice venirne fuori, si entra in un circolo vizioso e le parole dette per confortare e spiegare che la realtà è diversa, non vengono "seguite", quasi come l'altro non capisse il problema che si sta vivendo, l'angoscia del momento. Lei sta vivendo un periodo non positivo, certo, ma non è diversa da nessun'altro della sua età.Iniziare a vivere e a pensare in modo diverso, non chiudendosi in se stessi, è la cosa migliore.Non ha contratto nessuna infezione con l'HIV e questi episodi infettivi, micotici, sono frequenti nelle donne. Quando si sentirà pronta e se vorrà, potrà anche eseguire il test per l'HIV, ma solo per una sua tranquillità e non per un reale contagio. Dovrà stare sotto controllo, ma per il problema dell'allergia, come tutte le altre persone che hanno di questi problemi. Non dovrà trascurare l'aspetto psicologico e continuare a farsi seguire.
Rimango a sua disposizione per qualsiasi altro chiarimento.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
141472

dal 2011
dottore la ringrazio per le sue belle parole...ma come faccio a pensare positivo che questa febbricola che mi assilla???
non ho forza, non ho energie sono talmente stanca che anche una semplice chiacchiera con un amica diventa faticosa...e quindi inizio a navigare con la testa e ad avere paura di questa terribile malattia...
secondo lei potrebbe trattarsi di un fattore allergico, oppure ginecologico???
non vorrei scocciarla troppa ma il problema è che il mio medico mi ha liquidata con un "butta il termometro"...ma io continuo a stare male...

[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Hai ragione, infatti non è semplice stare tranquilli, come ho detto sopra.Sicuramente c'è un'infezione da candida e questo è gia un dato che abbiamo. Un'infezione che và eradicata con le opportune terapie. Sai bene che tali infezioni sono frequenti nella maggior parte delle donne. Lascia stare la preoccupazione per l'HIV, non pensiamo a cose che non sono.Se c'è un problema o dei problemi che ti preoccupano, essi vanno presi con opportuna importanza e non sottovalutati.Importante è sapere di essere ascoltati e capiti e questo non sempre è così.La cosa fondamentale e non "crearsi" patologie che non ci sono e quando ci si preoccupa per qualcosa parlarne con qualcuno che ha competenza e/o con i propri genitori che sanno ascoltare meglio di chiunque altro.Avere delle persone di riferimento è importante, tra cui anche il proprio medico di fiducia.Qualsiasi sofferenza và ascoltata, come dicevo prima. Ma bisogna capire e far capire ciò che è reale e ciò che non lo è e comunque dare il giusto peso alle cose.Il "ciclo" mestruale và regolarizzato con opportune terapie.Se non riesce a stare tranquilla, si faccia fare un esame clinico e degli esami emato-chimici ( le dirà il medico quali eventualmente fare).
Rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#6] dopo  
141472

dal 2011
dottore la ringrazio per le sue parole di conforto...
il punto è che una febbricola che dura da così tanto tempo può diventare un grosso problema, anche se apparentemente può sembrare che non sia così.
io ho troppa paura...mi sento bloccata e non riesco a pensare positivo. sono quasi convinta di avere l'hiv e x qst non riesco a fare il test.
questi esami emato-chimici cosa prevedono?
e dagli esami che le ho postato nel primo intervento lei vede qualcosa di anomalo??
e in ultimo, uno squilibrio ormonale può portare una febbricola del genere?
so che sono tante domande ma le sarei grata se potesse rispondermi.
ho 20 anni e mi sento di stare per morire. mi creda non so pià come uscirne.

[#7] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Perchè pensa d'aver contratto un'infezione con l'HIV? Abbiamo una positività per candida e questo è un dato certo. Gli altri valori sono nella norma, compreso: l'emocromo, la PCR ecc ecc ( il valore degli eosinofili è comunque lievemente alto, ma non tale da preoccuparsi).Che tipo ( se li assume) di farmaci assume? Cosa fa nella vita? Studia? Purtroppo, come lei sa, ci sono dei limiti al consulto on line, per quanto possano essere precise le notizie cliniche e gli esami esposti. Niente può infatti prescindere da un esame clinico ed anamnestico accurato. Dai dati da lei riportati, non emergono patolgie ( naturalmente devo rifarmi a ciò ce mi ha scritto), se non il problema psicologico ( pur importante, naturalmente), il problema del ciclo mestruale , dell'ovaio micropolicistico e la positività per la candida. Termini la cura che le ha dato il medico e dopo , se ce ne sarà bisogno, farà altri esami, in modo da escludere altro.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it