Utente 177XXX
Buongiorno, gentili dottori, sono un ragazzo di 29 anni e da circa 1 mese ho iniziato a notare nell'arco della giornata che il corpo (in special modo la zona dell'addome e del torace) subiva un innalzamento della temperatura, era cioè più caldo al tatto.
Ho iniziato a misurare la temperatura ascellare che variava nell'arco della giornata anche a distanza di un'ora da 36 a 37 o viceversa, questo più volte durante il giorno con frequenti innalzamenti e abbassamenti, indipendentemente dall'ora.
Una sera mi è addirittura capitato che nel giro di un'ora la temperatura è oscillata così 36,3 37 36,3 37 36,3.
Li per li non ho dato troppo peso alla cosa, ma poi ho iniziato ad avvertire anche un prurito diffuso su tutto il corpo e la notte sudo soprattutto verso le 2-3 di notte.
Questa sudorazione non è tale da farmi cambiare le lenzuola, ma comunque mi sveglia e mi fa andare in bagno ad asciugarmi petto, nuca e fronte.
Recentemente ho fatto l'emocromo questi sono i risultati:

Globuli bianchi 4.37
Granulociti Neutrofili 2.05
Granulociti Neutrofili 46.9 %
Linfociti 2.00
Linfociti 45.8 %
Monociti 0.23
Monociti 5.3 %
Eosinofili 0.08
Eosinofili 1.8 %
Basofili 0.01
Basofili 0.2 %
Globuli Rossi 4.95
Emoglobina 14.7
Ematocrito 43.3 %
MCV 87.5 fl
MCH 29.7 pg
MCHC 33.9 %
RDW 13.5 %
Piastrine 199
Sideremia 107 mcg/dl
Glicemia 93
Azotemia 26
Creatinina 0.90
Uricemia 5.40
Bilirubina
totale 0.52
diretta 0.19
indiretta 0.33
Transaminasi
GOT 31
GPT 25
Elettroliti sierici
Sodio 145
Potassio 4.80

VES (1h) 12 mm

Proteina C Reattiva 02
TSH 3GEN 1.125
FT4 0.93

Sfortunatamente sono un soggetto ansioso e spesso mi sono allarmato inutilmente, ma stavolta sono seriamente preoccupato. Mi rivolgo a voi perchè il mio medico curante al momento ha ritenuto necessario farmi sottoporre solo a dei Test Allergologici.
Vorrei capire se, e in che modo, potrei spaziare nell'indagare questa situazione.
Vi ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini

36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
E' presente una linfocitosi (aumento dei linfociti), ma a prescindere da questo dati i sintomi da lei riferiti ritengo utile che si faccia seguire da un medico internista o ematologo
cordiali saluti
Dr.Stefano Battaglini
Specialista in dermatologia e venereologia
www.stefanobattaglini.it

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Grazie per l'interessamento e la celerità.
Avrei però un quesito: da cosa desume la linfocitosi?
guardando il mio emocromo vedo che i valori di riferimento sono 1.20 - 3.40 e il mio è 2.00 10e3
20.0 - 55.0 il mio 45.8%
Di certo seguirò il suo consiglio, la ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Stefano Battaglini

36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Solitamente c'è una differenza maggiore tra la percentuale dei granulociti neutrofili e quella dei linfociti, (quella dei neutrofili è maggiore) nel suo caso sono quasi uguali.
Saluti e mi faccia sapere
Dr.Stefano Battaglini
Specialista in dermatologia e venereologia
www.stefanobattaglini.it