Utente 338XXX

Salve,
vorrei chiedere il vostro parere riguardo all'opportunità di indagare l'eventuale presenza di un feocromocitoma.
Sono un ragazzo sedentario e sto ancora terminando gli studi.
Da febbrario che ho riscontrato diversi sintomi tra cui
-cefalea (e sinusite)
-reflusso gastroesofageo
-dolori addominali e nausea
-pressione alta (di norma sta tra i 135 e 150 la massima e la minima non supera i 90; domani mi sottoporrò ad una visita ad un centro di ipertensione )
- sudorazione eccessiva
-ansia e depressione,stanchezza e irruenza.(ho avuto la mononucleosi)
-dolori toracico (soprattutto nello sterno)
-palpitazioni e tremori (che sono anche sintomi di soggetti ansiosi)

Mi sono sottoposto ad alcuni accertamenti:
analisi del sangue (ove i risultati che ho ottenuto sono un aumento progressivo di bilirubina e la mononucleosi)
-gastroscopia ed ecografia (reflusso riscontrato "livello" NERD)
-Ecocardiogramma ed elettrocardiogramma tutto nella norma.

Siccome ho riscontrato anche crisi ipertensivi (una forse per reazione allergica per assunzione di domperidone ) ed altre con avvenuta sincope (ove i referti neurologici sono tutti alla norma) volevo chiedervi..
*è da tempo che la mia sintomatologia mi è stata definita come ansia senza indicare nel merito.. (anche se l'ansia mi deriva da tutti questi sintomi)


Potrei avere la Feocromocitoma!? o sono sintomatologie di Ansie e di altri problemi?

Ed il Feocromocitoma si può notare da un ecografia? o bisogna di analisi del sangue specifiche?

un'ultima domanda la reazione di malessere che ho avuto (cardiopalmo,tachicardia e dolori addominali) dopo assunzione di motilium può essere stata indotta da una probabile Sindrome di Gilbert (siccome soffro di iperbillubinemia da mesi)? e potrei prendere Levopraid e il pantoprazolo sandoz anche con una sospetta Sindrome di Gilbert o una Feocromocitoma?





Ringrazio i cordiali dottori per le vostre gradite risposte,
cordiali saluti
stefano.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo,
eviti suggestive autodiagnosi
e si affidi sempre ad un esperto, ovvero ad uno specialista.

L'ansia sembra predominante nei suoi sintomi,
... ad ogni modo le riferisco che non è l'ecografia l'esame indicato per la diagnosi citata,
ma il dosaggio nel sangue e nelle urine delle catecolamine e dei loro metaboliti (acido vanilmandelico, metanefrine).

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 338XXX

La Ringrazio per la gentile risposta!..
e mi scuso per il disturbo...

cordiali saluti,

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Di nulla.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it