Utente 375XXX
È inziato tutto un mese e mezzo fa. All inzio erano soprattutto dolori muscolari , spasmi sopra il ginocchio e debolezza muscolare generale.Son andato dal medico che mi ha fatto fare delle analisi del sangue (ckmb, ves latinidi) le quali son risultate normali. Tuttavia i sintomi sono peggiorati e si sono moltiplicati: muscoli che tremano come quando hai fatto 19 flessioni e la 20 fatichi, dolori e stanchezza ai muscoli facciali e occhi stanchi, occhiaie, problemi di respirazione, non riesco a dire una frase lunga senza prendere fiato, sensazione strana sotto gli addominali alti, senso di costrizione al giugulo che mi fa ruttare, muscoli molto deboli (fatica a scrivere e sollevare oggetti),giramento di testa dopo che mi alzo da straito, mani molto deboli, dita imprecise, fatica a messaggiare con il pollice. internet e mi son confrontato con malattie come la sla e la distrofia muscolare quali sintomi erano molto simili ai miei. Ho iniziato anche a camminare male con dolori ai piedi, quando cammino i polpacci son tesi e mi sembra di barcollare( piu accentuato al piede sinistro assimetrico). Mi son confrontato con un altro medico di medicina interna e un neurologo che mi han fatto fare altre analisi del sangue che tuttavia non hanno preoccupato e non hanno voluto farmi fare altre analisi. Da pochi giorni lacrimo di continuo , oltre a tutti i soliti mali, vedo sfocato dall occhio destro e faccio fatica a mettere a fuoco. Sono sempre piu preoccupato, gli spasmi alla coscia sono aumentati e fatico a mettere a fuoco da lontanto. Non do cosa fare! Dico ancora che in questo mese ho sempre fatto tutto ( calcetto, universita ecc.), non sto male da stare sul letto ma ho questi sintomi che peggiorano e ho paura di una malattia degentativa. Ora prendo magnesio da 3 settimane e da pochi giorni parextina. Grazie per l aiuto

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
un neurologo l'ha visitata?
Cosa le ha diagnosticato?
La Paroxetina non le farà effetto prima di tre settimane.

Non posso visitarla a distanza quindi la invito ad avere fiducia nei colleghi. Tanto più che se stesse male a calcetto non giocherebbe.

Mi faccia sapere come si evolve la situazione,se vuole.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Si sono stato visitato da un neurologo che mi non mi ha diagnosticato nulla e che mi ha rassicurato sulle mie paura (es. sla) e mi ha detto di prendere la paroxetina e vedere come evolve la situazione. La situazione però non migliora e io son sempre più preoccupato.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Le ho già risposto che la Paroxetina inizia a dare risultati "concreti" dopo 21 giorni - 1 mese: all'inizio paradossalmente può accentuare i sintomi come tutti gli SSRI.

Veda tra 15 giorni l'evolversi della situazione e se vuole ci tenga informati.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 375XXX

Ho notato che adesso mi tremano anche le dita delle mani e ho visto su internet sintomi delle fascicolazioni... È possibile? Cosa comporta?

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Vada dallo Psichiatra e chieda di rivalutare la terapia: probabilmente è necessario aggiungere una benzodiazepina nei primi tempi di trattamento con SSRI.
La stessa andrà poi scalata e sospesa.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 375XXX

Dallo psichiatra? Ma si puó sapere quale malattia ho? È qualcosa di grave? Aiuto:(

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Dal Neuropsichiatra, dal neurologo che le ha dato la Paroxetina.
Ho chiaramete scritto:
"Chieda di rivalutare la terapia: probabilmente è necessario aggiungere una benzodiazepina nei primi tempi di trattamento con SSRI.
La stessa andrà poi scalata e sospesa.

Cordiali saluti."

Se lei chiede aiuto per una affermazione così banale, tre sono le possibilità: finge di non capire, non capisce davvero oppure oltre alla paroxetina ha bisogno di un neurolettico.
La diagnosi l'ha fatta il neurologo VISITANDOLA realmente e non posso contestarla nè confermarla via web: lei ha un gravissimo disturbo d'ansia!!

Per concludere:
uno che ha la SLA non dice:
"Dico ancora che in questo mese ho sempre fatto tutto ( calcetto, universita ecc.), non sto male da stare sul letto ma ho questi sintomi che peggiorano e ho paura di una malattia degentativa.
Lei gioca a calcetto e poi chiede aiuto?
Si curi per bene, nel suo esclusivo interesse!


Buonanotte.


Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 375XXX

Sto cercando di tranqullizarmi in questi giorni e diró al neurologo della benzodiazepina. Tuttavia stamattina mentre mi pettinavo ho notato numerosi capelli rimasti nel pettine e anche passandomi la mano in testa ne rimangono alcuni... E possibile una correlazione?

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Certo!
Il defluvium telogenicum riconosce l'ansia tra le sue cause.

Saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#10] dopo  
Utente 375XXX

Sono passati ormai alcuni giorni dall inizio della cura e la situazione non migliora... I tremolii delle dita e dei muscoli peggiorano e anche a camminare fatico sempre piu... Non potrei fare alcuni esami per tranquillizarmi?

[#11] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buongiorno,

vada dal Neurologo che la segue, e senta se ritiene opportuno eseguire una EMG degli arti superiori e inferiori e i PESS degli stessi.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#12] dopo  
Utente 375XXX

Il problema è che nessun neurologo mi segue, sono solo andato in pronto soccorso un giorno

[#13] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
"Si sono stato visitato da un neurologo che mi non mi ha diagnosticato nulla e che mi ha rassicurato sulle mie paura (es. sla) e mi ha detto di prendere la paroxetina e vedere come evolve la situazione. La situazione però non migliora e io son sempre più preoccupato."

E' una invenzione?
Chi le ha prescritto allora la paroxetina?

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#14] dopo  
Utente 375XXX

Era una visita neurologica in pronto soccorso

[#15] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Allora il mio consiglio è questo:
Se il suo Curante è d'accordo si faccia prescrivere gli esami che le ho indicato (PESS - EMG) dei quattro arti.
Poi si rechi da un neurologo di cui ha fiducia e si faccia fare una bella visita clinica, condita con il risultato degli esami che nel frattempo avrà fatto.

Io più di così non posso aiutarla, via web, e che lei ci creda o no me ne dispiace.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#16] dopo  
Utente 375XXX

sisi grazie di tutto dottore :) cercherò un buon neurologo per fare tutte le visite... la terrò aggiornata