Utente 514XXX
Gentili Dottori,
ho 24 anni ed un grave problema: sono ipocondriaca. Tale ipocondria è nata nel momento in cui, all’età di 16 anni mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla.
Negli ultimi tre mesi ho vissuto un periodo di forte stress ed agitazione, dovuto a questioni lavorative, e questo mi ha portata ad accusare problematiche varie: la mia malattia ne ha risentito e mi sono state diagnosticate tre nuove lezioni, ho avuto problemi gastrointestinali e cardiaci: comunque a seguito di visite specialistiche in cui mi hanno detto che è tutto nella norma mi sono un po’ tranquillizzata.
C’è Un altro problema però: i valori del ferro, nelle ultime tre analisi fatte, sono tutti diversi tra loro.
In data 23/10/2018 il valore della sideremia è risultato 168 (val. rif. 37-145), in data 13/11/18 ferro è risultato 63 (33-193) e infine in data 2/12/18 è risultato sideremia 8 (37-145). Devo precisare che durante l’ultimo prelievo (quello in cui il Valore è risultato 8) avevo il ciclo mestruale.
Il resto dell’emocromo è perfetto, tutti i valori sono nella norma, in tutti e tre i prelievi. Cosa devo fare? Sono terrorizzata.

[#1]  
Dr.ssa Barbara Presciuttini

20% attività
12% attualità
0% socialità
MANTOVA (MN)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buonasera. La sideremia varia rapidamente a seconda dell'alimentazione e del consumo o della perdita di ferro , per es. con il flusso mestruale. Non è indice delle scorte di ferro (lo è, invece, la ferritina). L'importante è che l'emocromo sia nella norma.
Dr.ssa Barbara PRESCIUTTINI , Mantova