Utente
Buonasera,
Da qualche anno ho casi non troppo sporadici di sudorazione notturna eccessiva.
Il sudore ha un odore acido simile all’aceto (da quanto mi sembra) e rilascia sulle superfici un colore giallognolo.

Dagli ultimi esami del sangue ho i trigliceridi a 298 H, TSH leggermente alto e piastrine leggermente basse.

Tendenzialmente ho i bpm un po’ alti (sui 90 a riposo e a volte intorno ai 100 dopo i pasti sostanziosi).

Negli ultimi giorni ho improvvisi formicolii sparsi per il corpo (busto, braccia, gambe e schiena) che durano pochissimi secondi.
Non so se c’entra qualcosa con la sudorazione.

Sono un fumatore.

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Problemi di questo genere possono essere legati per esempio alle abitudini alimentari del soggetto, infatti alcuni cibi ed alcune spezie possono contribuire a caratterizzare in modo sgradevole l’odore del proprio sudore. Se il disturbo dovesse persistere però penso sarebbe utile parlarne con il proprio medico di medicina generale e procedere con una valutazione della funzionalità dei principali emuntori dell’organismo. Eseguirei perciò la valutazione degli esami di funzionalità epatica e renale e degli altri principali esami cosiddetti di routine. Un saluto cordiale.
Mauro Granata