Utente 971XXX
Carissimi Dottori,
ho cercato di farcela da solo ma onestamente mi sono arreso...
Tra le altre cose ho trovato anche, oltre a D.L.38/2000, anche altri riferimenti con proposte di aumento e variazioni che spostano le percentuali per avere rendite ed altro..
Formulerò una serie di quesiti sperando di avere delucidazioni:
la normativa più aggiornata in materia dei riconoscimenti danno biologico INAIL è sempre quela del D.L.38/2000 ?
Rapidamente il mio caso: sono un quadro aziendale e mi capita un incidente in itinere riconosciuto da INAIL. L'incidente avviene il 20 novembre 2008 e rientro al lavoro il 30 aprile 2009. A maggio mi arriva un prospetto di liquidazione che riferisce di 87 giorni ad indennità pari al 60% ed altri 70 giorni al 75% ( riporto testualmente). Nella casella danno biologico trovo l'importo 3718,49 ed un importo a saldo pari ad euro 5495,69. Contestualmente mi pervongono assegni per un importo totale di euro 3718,49 . I primi di ottobre, meno di un mese fa, vengo chiamato a visita per valutazione del danno. Qualche giorno fa mi arriva comunicazioe INAIL con un prospeto dove si compila solo il campo sul danno biologico pari ad euro 4028,36 e lo stesso importo riportato nel campo saldo.
Nella comunicazione leggo: le viene erogata la differenza importo valore capitale danno biologico come da decreto 38/2000. Il dano accertato in via definitiva e' il seguente....( lunga descrizione del danno alla colonna vertebrale..) GRADO ACCERTATO: 010% GRADO COMPLESSIVO: 010%
Mi pervengono anche i relativi assegni per tale importo. Sommando quel che mi ha mandato ora 4028,36 e a maggio 3718,49 , INAIL in totale mi ha versato euro 7746,85...RIPETO TOTALE PRESO DA INAIL.
Su questa base la mia domanda è: quanto mi deve dare in totale INAIL?
Devo percepire altro denaro oltre ad euro 7746,85 presi in tutto fino ad ora?
Come nella premessa, leggevo possibili aggiornamenti all'attuale normativa da far sperare che la rendita parta da 11%...E' auspicabile ciò? se fosse sì potrei fare opposizione al provvedimento sperando di guadagnare un punto percentuale...In fndo il mio medico di parte mi aveva dato 12% nella sua valutazione...cosa mi consigliate di fare?
GRAZIE DI TUTTO E A DISPOSIZIONE PER EVENTUALI ULTERIORI RICHIESTE.
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente,
la normativa più recente è quella da lei citata ovvero il DM del 2000.
Le sue domande, francamente, riguardano fondamentalmente i suoi indennizzi sia temporanei sia permanenti.
Per tale motivo le consiglio di rivolgersi ad una struttura di patronato dove, gratuitamente, le faranno i conteggi esatti di quanto deve percepire.
Per quanto riguarda la percentuale di danno, non esiste la rendita per l'11% bensì si ottiene una rendita mensile dal 16% in su.
Se il suo specialista in medicina legale le aveva riconosciuto un 12% e l'Inail le ha riconosciuto un 10% direi che tutto sommato si tratta di una valutazione corretta ed onesta.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 971XXX

Grazie Gent.mo Dottore. Da tabella dovrei percepire 15000 euro avendo 43 anni. Ne ho ricevuto circa la meta'. E' un conteggio corretto il mio? 43 anni, 10%..Puo' confermarmi se ho calcolato bene?
Grazie di tutto

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent.mo Utente,
come le ho già spiegato non mi occupo del quantum economico che lei dovrebbe percepire.
Si rivolga gratuitamente ad una struttura di patronato che in 5 minuti le sa conteggiare esattamente quanto deve percepire.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni