Utente 141XXX
Buogiorno sono un ragazzo di 45 anni che è invalido al 50%, che mi è stata riconosciuta nel 2004.
Vado a descrivere la mia situazione e mi scuso in anticipo se mi dilungo.
All'etò di 8 mesi sono stato colpito da una encefalopatia, sulla cartella clinica risulta scritto in neretto e sottolinealo DISTROFIA, nella mia vita ho avuto molti problemi ma pochi ricoveri in ospedale,nel 2006 sono stato colpito da una parestesia al lato sx che tuttora mi lascia la parte sx con delle patologie di non sensibilità, e formicolii e dolore, per questo sono stato ricoverato e il responso è stato che la sintomologia era da ritenersi come conseguente all'incefalite, mi è stata riscontrata una lesione a livello celebrale che però per essere scoperta definitivamente avrei dovuto eseguire un esame ( spinale ) e io avendo da sempre problemi alle articolazioni mi sono rifiutato di eseguire.
Sono in cura da un neurologo.
Poi con il passare del tempo mi è stata diagnosticata un ernia jatale da scivolamento con 15 ulcere passate e due aperte e molto infiammate.
Alcune settimane fà ho fatto i raggi x al polso sx e il risultato è che ho in corso una forma di atrosi.
Devo per correttezza dire che soffro di mal di testa che mi si presentano in modo ciclico (ogni tre mesi).
Il mio quesito è questo: con queste patologie che mi ritrovo potrei fare ricorso ed eventualmente avere la possibilità di un aggravamento che arrivi al 74% per poter avere diritto ad un sostegno economico, dato che anche da un anno che non lavoro.
Nella mia vita ho sempre lavorato praticamente ho 23 anni di contributi.
La ringrazio di cuore.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sposto il Suo quesito nella sezione "Medicina legale e delle assicurazioni.

Auguri di buon anno
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli

24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente, certo che puo' fare domanda di aggravamento. Si rechi presso un Patronato, le daranno consigli in merito. Il medico del Patronato puo' anche cosigliarle eventuali esami da eseguire e con i quali presentarsi alla visita della Commissione Invalidi.
Buon anno.

Dr. maria assunta pasquarelli
Dr. maria assunta pasquarelli

[#3] dopo  
Utente 141XXX

Grazie dott. Maria Assunta Pasquarelli
le dico grazie per la sua celere risposta.
Ma se non le creo problemi mi può gentilmente dire che probalità ho di poter aumentare il mio punteggio da 50% ad a esempio 74%.
Lo sò che può essere una domanda stupida ma così per sapere.
Ancora grazie di cuore e Buon Anno

[#4] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli

24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Buongiorno, gentile utente.
Non e' possibile esprimere il grado di probabilita' dell'aumento del suo punteggio. Sul sito trovera' le tabelle di ivalidita' civile qualora volesse farsi un'idea sommaria. La percentualizzazione di un danno alla salute e' cosa assai delicata ed importante, proprio perche' ha enormi ripercussioni specie dal punto di vista psicologico e poi anche economico. Mi creda, sarebbe davvero poco serio se in questo sito trovasse una risposta alla sua domanda, anche sotto forma di grado di probabilita'. E' asssolutamente indispensabile VISITARE una persona prima di dare numeri o percentuali di probabilita'.
Le auguro buona giornata e la ringrazio per la gentilezza che mi ha manifestato.
Dr. maria assunta pasquarelli

[#5] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
La riposta della collega è esaustiva, ma voglio ribadirle un concetto.
La commissione non valuta la malattia, ma gli esiti. Ovvero valuta quanto influisca sulla capacità lavorativa ed anche sulla qualità della vita.
Questo spiega perchè, come detto dalla collega, la visita sia da considerarsi indispensabile.
In termine scientifico direi che noi valutiamo la patlogia "quoad valitudinem" ovvero qualitativamente.
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#6] dopo  
Utente 141XXX

Sono molto colpito dalle risposte che mi avete dato, e mi complimento della vostra professionalità, perchè la mia domanda era un pò stupida, perchè sono il primo a pensare che un consulto in internet non può dare gli stessi riscontri di una visita, davanti ad una comissione medica.
COMPLIMENTI e tantissimi AUGURI. GRAZIE

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere, dalla descrizione delle patologie effettuata, difficilmente potrebbe raggiungere il 74%, comunque se vuole può presentare la domanda di aggravamento tramite un Patronato.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#8] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
Grazie degli auguri, un consulto per questa via puo' essere molto indicativo, può consigliare , ma non essere definitivo. E' certo che non porterei mai davanti ad una commissione un periziando da me assistito senza visitarlo prima o senza vedere le cartelle cliniche.
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#9] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli

24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente, e' estremamente gratificante ricevere i complimenti per la propria professionalita'. La ringrazio di cuore. Buona giornata
Dr. maria assunta pasquarelli

[#10] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
Mi associo a quanto detto dalla collega riguard alla professioanlità Grazie
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL