Utente 205XXX
Buon giorno, ho già visto le vostre risposte a domande simili. (es. https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-legale-e-delle-assicurazioni/104640/Invalidita-per-sindrome-apnee-ostruttive)
Il mio caso è leggermente diverso, essendo io già riconosciuto invalido al 85% (per patologie quali Tumore, tiroidectomia, ipoparatiroidismo acquisito, ipertensione arteriosa, colesterolomia, diabete mellito di tipo 2, ipertrofia prostatica benigna)
ho appena fatto il polisonnografo
l'esito è stato : "La registrazione evidenzia la presenza di una sindrome delle apnee ostruttive di grado elevato in un quadro di roncopatia e limitazione di flusso. Gli eventi respiratori appaiono spesso associati ad importanti desaturazioni ossiemoglobiniche"
Mi hanno detto che ho una media di 58 apnee all' ora (quasi una al minuto) ma , più grave, che l'ossigeno nel sangue scende da 100 a quasi 60. valore troppo basso.
mi hanno dato il Cpap da usare una settimana e restituire (centro del sonno) sul quale poi faranno l'analisi per la taratura.
In seguito mi compileranno la richiesta da consegnare alla ASL

La mia domanda è semplicemnte:
con questa nuova patologia mi aumenteranno la percentuale di invalidità ?
ad aprile dovrei avere il rinnovo della attuale invalidità (85)
porto semplicementer tutta questa nuova documentazione, o devo fare qualcosa di più ?

Grazie di cuore per quanto farete, siete semrpe cordiali, veloci ma soprattutto professionali.

Mario

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

a seguito dell''istanza di aggravamento per invalidità civile la Commissione competente effettua un nuovo accertamento, che senz'altro tiene conto del grado di invalidità precedentemente riconosciuto, ma nel contempo effettua una nuova valutazione complessiva di tutte le menomazioni.

Ne deriva che l'incremento della percentuale attribuita alla riduzione permenente della capacità lavorativa non è automatico, e neppure la precentuale di invalidità derivante dalla nuova menomazione va a sommarsi aritmeticamente a quella della valutazione precedente.

Il mio suggerimento è quello di esibire comunque la documentazione sanitaria, magari aggiornata allo stato attuale, anche per le infermità già prese in esame per il precedente riconoscimento.

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]