Utente 149XXX
Donna, 55 anni, operata 11/2008 di carcinoma ovarico.
Ritenendo di essere già stata super esposta a radiazioni, gradirei riferimenti normativi per non essere obbligata a rx arcate dentarie richieste da Assessorato Sanità S...... a corredo di una pratica amministrativa.
Riporto quanto scritto all'Ufficio competente che oggi finalmente risponde per richiedere, per prassi decennale, RX arcate dentarie:
""La scrivente ha avanzato istanza di anticipazione dell'indennità di buonuscita per spese sanitarie in data 29/04/2009 per il tramite .....
Avendo avuto notizie che l'iter di pratiche similari si sarebbe concluso in tempi brevi e comunque entro l'anno, nei primi giorni di del corrente mese(11/2009) ho chiesto telefonicamente informazioni ricevendo la seguente risposta da una VS funzionaria:
- Sig.ra, e lei ora mi telefona?? Noi abbiamo esitato tutte le pratiche ed ora se ne parla al nuovo anno. Lei deve, comunque, provvedere a inviare una radiografia delle arcate dentarie.
Domande:
1) Se l'istanza era incompleta (e non lo è) l'Ufficio non era tenuto a contattarmi direttamente o per tramite l'Ufficio di servizio??
2) Perchè mi si richiede un esame radiografico che non era previsto nell'istanza??
3) Come mai un ulteriore accertamento con aggravamento di spese a mio carico se era già stato previsto un controllo con diagnosi rilasciata da una struttura pubblica??
Faccio presente che se tutto ciò rientra nella norma provvederò a inviare l'esame radiografico ma se così non è, protesto avverso comportamenti che mi hanno danneggiato e continuano a danneggiarmi sia economicamente che moralmente, anche in considerazione del fatto che essendo stata operata di tumore e sottoposta a chemioterapia, continue analisi, ripetute TAC e PET il dover sottopormi a ulteriori radiografie non necessarie non può che nuocermi.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

lei pone domande a cui non è possibile rispondere esaurientemente, perché non spiega di che tipo di pratica amministrativa si tratta (forse un rimborso spese di natura odontoiatrica, di una protesi dentaria o che altro?).

Sotto l'aspetto medico-legale, siccome l'esame non è di tipo invasivo, la richiesta da parte di quella pubblica amministrazione è del tutto lecita.

Se le hanno richiesto di fare una radiografia delle arcate dentarie, certamente c'è una ragione, che non è di natura burocratica; probabilmente tale esame è necessario per esprimere un parere medico-legale sulla istanza di rimborso di spese sanitarie.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it