Utente cancellato
Gentile medico legale ,
qual'è la prassi temporale per inviare una raccomandata contenente la denuncia all'istituto dove si è subiti un intervento poco corretto?
e oltre alla copia dei rferti da allegare , si è obbligati ad inserire nella stessa denuncia anche eventuale parere di un altro medico esterno?
Praticamente so che l'istituto , apre un sinistro e lo invia all'assicurazione che a sua volta se ritiene opportuno a loro spese coinvolge a me per una visita medico legale è vero?

grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

Non esiste una "prassi temporale" per inviare una raccomandata; il periodo massimo entro il quale si può fare una richiesta di risarcimento è di 10 anni da quando è successo il fatto oppure da quanto il paziente è diventato consapevole di aver subito un danno.

Prima di adire ad una richiesta di risarcimento, buona norma è quella di consultarsi con un medico specialista in medicina legale per capire se vi sono elementi di colpa medica, per diverse motivazioni: per non perdere tempo, per non far perdere tempo ad altri, per non imbarcarsi in una vertenza destinata a chiudersi negativamente e di cui si potrebbe essere chiamati a pagare le spese.

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
153304

dal 2010
grazie la terrò aggiornato!!!

[#3] dopo  
153304

dal 2010
All'attenzione dottor Umberto Bonati , lei gentile dottore cosa ne pensa o può dirmi?grazie

[#4] dopo  
153304

dal 2010
quindi dottor Corcelli , non basta inviare una regolare istanza di denuncia all'istituto per avere un approccio con l'assicurazione.....