Utente 148XXX
Buongiorno,
sono la mamma di un minore di 13 anni. Mio figlio e a terza crisi di ansia forte(cosi dice la neuroshiatra).Come si manifesta? Entra in confusione poi essendo asmatico lo prende la crisi di asma e subito i si blocca le mani le dite e dura anche 40-60 minuti in caso che subito i faccio amministrare bentelan.Dopo non si ricorda niente in due parole ha anche perdita di memorie. Visto stato di mio figlio posso chiedere invalidità o la legge 104? Ho diritto a un assegno mensile?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

Per i minori invalidi non è previsto alcun assegno di invalidità, per il quale bisogna avere un'età che va dai 18 anni ai 65 anni, una invalidità minima del 74% ed un reddito annuale non superiore a circa 4500 euri.
Se l'invalidità è del 100%, il maggiorenne ha diritto ad una pensione di invalidità, che ha lo stesso importo dell'assegno ma il tetto di reidito sael a circa 14500 euri annuali.

E' prevista, invece, fino ai 18 anni di età, una indennità mensile di frequenza di circa 255 euri mensili (purché il limite di reddito dei genitori non superi 4500 euri annuali); il minore non dev'essere in grado di svolgere le funzioni proprie della sua età. Domanda da rinnovare ogni anno.
Oppure, se la situazione di invalidità è assai più grave e il minore necessita di assistenza continua, è prevista una indennità mensile di accompagnamento di circa 475 euri al mese ed è indipendente dal reddito.

Se l'invalidità è grave, inoltre, e il minore ha necessità di assistenza personale continua o deve esser accompagnato di frequente presso centri ospedalieri per cure e riabilitazione, si può usufruire dei benefici del comma 3 art. 3 della legge 104/912, che consente al papà o alla mamma di avere dei permessi lavorativi.

Nel caso di suo figlio, deve consultarsi con il suo medico di famiglia per capire se vi siano le condizioni per chiedere questi benefici, in considerazione di quanto siano frequenti le crisi d'asma.

Va anche fatta una diagnosi sicura delle patologie di cui soffre il ragazzo, soprattutto in relazione a quelle che lei chiama "crisi d'ansia", in quanto bisogna capire a cosa sia dovuta "la perdita di memoria" che residua alle crisi.
E' impossibile in un consulto online darle delle risposte più precise.

La domanda va fatta all'INPS per il tramite del suo medico di famiglia.

invalidità civile
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l’handicap
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=86486
http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_10492.html

tabella delle menomazioni
http://www.handylex.org/stato/d050292.shtml


Cordiali saluti

Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 148XXX

Gentile dottore,
di poco sono stata ricoverata con mio figlio in ospedale diagnostico finalmente ce lo si tratta di crisi d’ansia forti e attacchi di panico in più una brutta depressione con traccio di sonno alterato e cambi d’umore, asma bronchiale e tanti problemi psicologici che con relazione di psicologa dell’ospedale sara di seguire in zona un psicologa dell’educatore che già era per 6 ore ma chiederà di aumentare le ore. A tutto quanto con la cartella clinica posso andare in commissione per aiuto finanziario poiché con problemi di mio figlio sono rimasta disoccupata?

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
fare la domanda è del tutto giustificato
anche se dubito sull'indennità di frequenza o su quella di accompagnamento
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it