Utente 171XXX
Buongiorno,
vorrei chiedere un vostro parere per una richiesta di invalidità per epilessia.
Sono in cura dall'adolescenza per delle crisi epilettiche che si presentano solo in fase di risveglio. Da quando ho cominciato la cura non ho più avuto episodi per 10 anni; quando il mio neurologo ha suggerito di provare ad abbassare il farmaco visto il buon andamento della terapia ho avuto un nuovo episodio. Da quando sono tornata con il vecchio dosaggio non ho più avuto crisi.
Vorrei sapere se con questo tipo di epilessia potrei fare domanda di invalidità, in particolar modo mi interessa capire a grandi linee eventualmente quanto può essere la percentuale, dato che ho cominciato a lavorare da poco e vorrei capire se può convenirmi richiedere l'invalidità e/o farlo presente al datore di lavoro (dato che in ogni caso le mie crisi non si presentano mai all'improvviso nel corso della giornata).
Ai tempi in cui ho fatto la patente avevo già seguito l'iter necessario per la patologia, quindi vorrei un parere se può essermi utile anche in ambito lavorativo procedere con la richiesta di invalidità.
Ringrazio in anticipo per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
può presentare la domanda per invalidità civile ma temo che la percentuale che le può essere riconosciuta sia molto bassa in quanto mi par di capire che, in terapia, lei non presenta crisi.
La percentuale può oscillare, nel suo caso, dal 10% al 40% al massimo ma per essere più precisi occorre conoscere l'esatta diagnosi posta dal neurologo.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 171XXX

Gentile Dottor Mancini,
la ringrazio per la sua risposta, proverò a consultare il mio neurologo per valutare se procedere con la richiesta.
Le auguro una buona giornata