Utente 491XXX
Egr. Dottori,

una persona con invalidità + accompagno non essendo in grado di svolgere gli atti della vita quotidiana + handicap grave legge 104 art 3 comma 3

Ha comunque diritto al risarcimento del danno causato da infortunio domestico?

Grazie mille per la Vs. risposta.

Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
GEnt. Utente,
solo se la persona è assicurata ed il danno supera il 27% dopo accertamento della struttura inail e previa verifica dei requisiti contributivi e del diritto.
Che tipo di danno ha avuto la persona in oggetto?
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Egr. Dott. Mancini,

fortunatamente ancora nessuno.
Mi è venuto solo il dubbio dato che tale persona è stata riconosciuta invalida con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti della vita quotidiana, l'INAIL potrebbe non riconoscere l'infortunio?
cosa intende per requisiti contributivi e del diritto?
E' possibile capire in quali casi il danno supera il 27%?

Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 491XXX

Mi stanno sorgendo davvero molti interrogativi.
La persona in questione non effettua attività lavorativa (non versa contributi previdenziali) quando può cucina, tiene la casa in ordine, svolge tutte le attività necessarie a mantenere l'ambiente domestico vivibile.

[#4] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
se la persona non è assicurata non sussiste problema.
Su come assicurarsi si può rivolgere agli sportelli dell'Inail.
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#5] dopo  
Utente 491XXX

Egr. Dott. Mancini,
la persona è assicurata, ogni anno rinnovo il pagamento del premio assicurativo.

Distinti saluti

[#6] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
fare una disamina dei casi in cui un danno può superare il 27 % mi sembra quasi di portare sfortuna quindi eviterei.
Sulla sussistenza dei requisiti amministrativi se è in regola con i pagamenti inail non ci sono problemi.
Sulla possibilità di essere indennizzati in presenza di un danno dipende anche dalla tipologia di quadro morboso che ha dato origine all'indennità di accompagnamento.
Ma dato che stiamo parlando di ipotesi, riterrei conclusa questa discussione, sperando che la persona di cui stiamo discutendo non abbia mai bisogno di questo consulto.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#7] dopo  
Utente 491XXX

Grazie Dott. Mancini
lo spero tanto anche io.
Buona giornata anche a Lei