Utente 153XXX
Gentili medici di medicitalia mio padre di 52 anni che aveva lavorato come operaio in fabbrica , vuole sapere se l'INPS richiede se le capacità di lavoro sono ancora ridotte a MENO DI UN TERZO , può richiedere l'assegno per ALTRI 3 ANNI. qual'è il grado di invalidità a cui spetta l'assegno? e con gli esami cardiologici (qui sotto), secondo il vostro parere sono SUFFICIENTI per richiedere l'assegno per altri 3 anni?:

ECOCOLOR DOPPLER TRANSTORACICO
%
ventricolo sinistro

diametro T 65 (<56) mm; Diametro telesistolico 42mm. Fraz. Accorciamento % (>30)
setto I-V spessore TD 11 (6-11) mm; Parete post. spessore TD 8 (6-11) mm
Frazione di eiezione % 38 (>53)

Radice aortica
diametro TD 33 (21-37)mm Apertura similunari aortiche 19 (>14) mm

ATRIO SINISTRO
diametro telesistolico 43 (19-40) mm

sezioni destre
ventricolo destro- diametro TD 11 (<26)mm

Descrizione
Bulbo aortico sclerotico di dimensioni normali . Semilunari aortiche ispessite con normale apertura sistolica, modesto ingrandimento dell'atrio sin. ventr. sin di dimensioni moderatamente aumentate. spessori parietali VS nella norma. mitrale: lembi ispessiti, inversione del rapporto E/A (0.85), DT. 155 msec. Cinesi:acinesia del SIV medio apicale, segmenti apicali di parete anteriore, laterale e posteriore, apice. funzione globale VS ridotta di entità medio-severa. cavità dx nella norma; presenza di elettrocatetere


ECG
ritmo sinusale normofrequente. sovraccarico atriale sin; BBdx completo. esiti di IM antero-settale PA: 125/75. p.c.: 79kg

VISITA CARDIOLOGICA
non segni di stasi polmonare

CONCLUSIONI
cardiopatia postinfartuale con compromissione della funzione VS di entità medio-severa in paziente portatore di ICD per episodi sincopali di natura non accertata. pregressi episodi di F.a. persistente,cardiovertiti a RS in seguito a terapia farmacologica.
ipercolesterolemia. nel dicembre 2007 IMA anteriore esteso, sottoposto a PTCA primaria+stent su DA; in seguito PTCA elettiva su C.dx occlusa cronicamente, nel gennaio 2009 lipotimia con riscontro di F.a, in seguito cardiovertita con propafenone . nell'aprile 2010 ricovero per sincope di ndd in paz con compromissione della funzione VS ; il paz. fu sottoposto ad impianto di ICD . nel dicembre scorso ricovero per recidiva di FA cardiovertita a RS in seguito ad infusione di amiodarone.
la situazione cardiaca al momento appare stabile.
TERAPIA: plavi 1c , lasix 25 1c,cardicor 2,5 1c,valpression 160 1c, multaq 400 X2, ascriptin 300 1c,luvion 50 1c, eskim 1000 1c, energy 10/10 1c
utili esami ematici di controllo con elettroliti sierici, creatininemia ,quadro lipemico, transaminasi sieriche e yGt (multaq)

vi ringrazio anticipatamente gentili medici di medicitalia .

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

l'assegno ordinario di invalidità INPS ai sensi della legge 222/84 richiede una riduzione del capacità di di oltre due terzi.
L'assegno viene concesso per tre anni, quindi può essere rinnovato dietro domanda dell'assicurato.
Al terzo rinnovo, l'assegno diventa definitivo.

Dalle notizie cliniche da lei riportate, secondo me sicuramente l'INPS le rinnoverà l'assegno; si ricordi, però, di fare la domanda, altrimenti l'assegno scade automaticamente.

http://www.medico-legale.it/invalidita'_inps.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/164-invalidita-inps.html

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it