Utente 741XXX
Egregio Dottore, sono impiegato in un’azienda privata e, a causa di una malattia reumatica, mi è stata prescritta un’unica somministrazione settimanale di Methotrexate. Questo farmaco mi è molto utile ma mi induce importanti effetti collaterali per un paio di giorni. Purtroppo il mio turno di lavoro è sempre di 6 giorni e quindi , tutti i Lunedì, mi reco al lavoro stando molto male. Visto che ho un’invalidità del 70 %, ma non credo di rientrare nella 104 per poter usufruire dei 3 giorni di permesso e visto che l’azienda non mi viene incontro essendoci delle lunghissime liste di attesa per cambiare l’orario di lavoro, vorrei chiederle se esiste una legge che potrebbe aiutarmi, considerando che è improponibile (anche per motivi economici avendo il contratto terziario-servizi) di mettermi in malattia per 40 giorni all’anno.
Ringraziandola, le porgo cordialissimi saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

purtroppo i permessi lavorativi sono regolati solo dalla legge 104/92 articolo 3 comma 3; al di fuori di tale legge, sta al buon cuore dell'azienda concedere delle ore di permesso, che, tuttavia, non sono retribuite.

http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_10492.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/177-invalidita-civile.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l'handicap

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it