Utente 207XXX
gentili dottori!

l'INPS ha confermato nel 2007 l'invalidità di 75% con la diagnosi disturbo bipolare I. (a volte 2 o 3 TSO ricoveri al'anno da 20 anni)

Aprile 2010 hanno sospeso la pensione per riconfermare la invalidità a vita.
Visita all'USL ha riconfermato,
visita all'INPS ha riconfermato,
visita con medici esterni da Roma a dicembre ha riconfermato.

l'ultimo TSO era (novembre 2010) un mese prima della visita dei medici da Roma (dicembre 2010).
Terapia: Carbolitium (a vita) e Seroquel
Psicoterapia una volta la settimana.


Allora dopo un anno della sospensione della pensione arriva il verbale:
HANNO ABBASSATO L'INVALIDITà DA 75% A 36%

mi riferisco a questa tabella e chiedo: PERCHE NON 75 A 100%?

Cod.2201 DISTURBI CICLOTIMICI CON CRISI SUBENTRANTI O FORME CRONICHE GRAVI CON NECESSITÀ DI TERAPIA
CONTINUA= 100%
Cod.2202 DISTURBI CICLOTIMICI CHE CONSENTONO UNA LIMITATA ATTIVITÀ PROFESSIONALE E SOCIALE= 36%
Cod.2203 DISTURBI CICLOTIMICI CON RIPERCUSSIONI SULLA VITA SOCIALE= 51-60%

Grazie per la vostra Risposta!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

la risposta al Suo quesito è implicita nei codici tabellari che Lei stessa ha riportato.

Probabilmente la Commissione di revisione ha ritenuto che il Suo caso fosse assimilabile, in termini di gravità clinica, alla voce Cod.2202 "DISTURBI CICLOTIMICI CHE CONSENTONO UNA LIMITATA ATTIVITÀ PROFESSIONALE E SOCIALE= 36%"

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 207XXX

grazie per la risposta, dottore.
la tabella ho trovato nel suo blogg.

- mi è stato detto che il percentuale di invalidità non si puo abbassare.
- nella tabella "la necessità di una terapia continua" è soltanto da 100% invalidita.
- a 36 % non c'è la necessitdà di una terapia continua come ha scritto Lei.

La "Commissione" aveva tutti documenti dei ricoveri fino a novembre 2010 e il piano terapeutico -a vita.


spero che mi puo dare conferma.
Grazie e distinti saluti.





[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

contro il giudizio della Commissione che ha effettuato la revisione può essere fatto solo un ricorso giudiziale, che va presentato tramite legale alla sezione lavoro e Previdenza del Tribunale competente per territorio, entro 6 mesi dalla notifica del verbale.

Le consiglio, prima di mettere in atto un'azione legale, di procurarsi tutta la documentazione sanitaria riguardante le infermità da cui è affetta (certificazioni specialistiche, meglio se rilasciate da strutture pubbliche)e quindi di appoggiarsi ad un Ente di Patronato, che Le seguirà il ricorso.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 207XXX

grazie Dr. Mascotti per il suo consiglio. Chiederò a un patronato di seguire un ricorso.

con 36 % di invalidità non solo che si perde la piccola pensione ma pure la iscrizione alle "categorie protette" per lavoro, cosi la chance a trovare lavoro scende a zero.

distinti saluti e un bellissimo finesettimana!