Utente 174XXX
buonasera , le vorrei chiedere nella prima visita effettuata alla ASL gennaio 2011 domanda dicembre 2010, veniva data una percentuale 100%. rivedibile 13/1/2012 di conseguenza questo mese non mi hanno accreditato la rata di pensione. al call center INPS mi hanno detto mancava il rinovo.mi sono recato agli uffici INPS ed e li che mi hanno detto che avrei dovuto consegnare il verbali. richiesta benefici economici nel momento dell pagamento veniva bloccata da INPS per verifica ( legge80 carcinoma infiltrante ) operato il 6/10/2010 asportazione linfonodo sentinella negativo.radio terapia 30 sedute.visita INPS effettuata il 7/3/2011 3/6/2011 ricevo i verbali si riconosce un invalidità al 75% rivedibile ottobre 2012 -----cod dm5/2/92 7003 9323 , cod.icd 9 174 722 questo il primo verbale. che io non ho consegnato al INPS credo che sia stato automatico da parete loro, nessuno mi ha detto che li avrei dovuti consegnare io.( assurda la cosa ). settembre 2011 seconda visita INPS per verifica effettuata il 19/10/2011 .cascavano dalle nuvole della prima visita ,ricevo verbali di questa seconda visita.trascriva cosa riportano carcinoma lobulare infiltrante della mammella destra trattato mediante quadrantectomia (10/10)e rt fino a 02/11 spondilo artrosi con protrusioni cervicali e lombari coxartrosi bilaterale note depressive in terapia medica. i medici incaricati della verifica esprimono il seguente giudizio medico legale invalido con riduzione permanente della capacita lavorativa dal 74/99% art.2 e 13 ........ dl 509/88 (75%)..____lo stano e che dice diagnosi icd9 195.8 756.1.2 _____________diagnosi dm codice 7008 cod.9322 cosa significano questi codici diversi. questi comportano sospensione del'assegno? o il medico della seconda visita ha scritto dei codici sbagliando .una dottoressa molto giovane. io quello che vedo vivendo con mia moglie non risce a fare quasi più nulla . si stanca subito il braccio non lo alza più di tanto, se lo sforza qli si gonfia un po la mano.la domanda e secondo lei e normale tutto questo ( uno sfogo personale quando vi e più bisogno di aiuto lo stato ti abbandona io penso che non e giusto che a 65 anni adesso puoi morire) considerano prima dei 65 anni l'assegno viene dato in base al redito dell'invalido,compiuti 65 anni viene considerato il redito famigliare anche prendendo 1000 euro che oggi per vivere non bastano . ed in questo momento del più bisogno ti levano tutto pero il male ce sempre controlli , ecc ,ecc si vive con la paura che presto ritorna sappiamo bene che ameno questo tipo ritorna. mi scusi di questo sfogo . grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

i codici a cui Lei fa riferimento riguardano la classificazione delle patologie competenti riconosciute ai fini dell'invalidità civile, sia sulla Tabella di cui al D.M. 5 febbraio 1992, sia sulla classificazione ICD9-CM.

Tali codici hanno finalità statistiche, e non condizionano l'erogazione dei benefici economici, che invece sono determinati:
- dalla percentuale di invalidità riconosciuta (che deve essere superiore al 74%)
- dall'età (fino a 65 anni)
- dal reddito (il tetto di reddito annuo personale per fruire dell'assegno di invalidità per il 2012 è fissato ad Euro 4.596,02).

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 174XXX

per prima cosa grazie della gentilezza . ho capito . ma non so se e una domanda che lei mi sa dire,girando su internet,trovo dei patronati o enti invalido , che scrivono che nel passaggio a compimento dei 65 anni il redito che un invalido deve dichiarare e solo il personale,4596.02 ( mi piacciono i 02 cent.)altri mi dicono di no che in quel momento comunque si perde il beneficio in quanto il redito da dichiarare e quello del invalido + quello del marito? io non so a chi credere! penso che le norme INPS ,siano uguali da tutte le regioni e una legge nazionale?. Vedo che e un cardiologo. e possibile farle una altra domanda?una persona operata di aneurisma aorta ascendente con ricostruzione in dacro nel1992. Sorvolo altre patologie,dovrò mettere distrofia maculare retino patia ipertensiva di secondo grado almeno circa dieci anni ,sindrome sjogren, con seguente dolori alle arti colazioni,ernie cervicali n due ernie lombari .ora in distanza di diciannove anni ,dilatazione arco aortico , oltre 4,6/4,7 cm . aorta ascendente dilatata --5,4/5,6 ,anello valsalva pure intorno ai ...non ho ora la tac davanti .Intorno alle 4.5/4. emergenza tronchi epiaortici emergenza dilatato soprattutto quello di sx. il cardiochirurgo che mi tiene sotto controllo il Più pericoloso e proprio questa emergenza epiaortico .che sicuramente vado incontro ad una nuovo intervento! Non e tutto da tre anni fibrillazioni atriali parossistiche in terapia triatec 5 mg, prima cordarone poi alma ritmo, Seles beta coumadin , holter effettuato in data22/6/2007, ritmo sinusale con normale conduzione av alla fc media di85 BPM,frequenti fasi di fibrillazione atriale alla fvm di 110 BPM durante l’intera registrazione,alcuni bev isolati una morfologia prevalente, rare coppie , due run di tvns di quattro battiti durante la fase di fibrillazione atriale non alterazioni del tratto st- t diagnostiche di ischemia . intermedi vanno un po’ meglio con la cura ,ora ultimo holter effettuato in data 13/1/2012, fibrillazione atriale per l’intera durata della registrazione alla frequenza ventri colare media di 94 BPM minima ,56 BPM massima 198 BPM(.Normale conduzione IV rari bev: isolati monoformi. Non alterazioni del tratto st-t diagnostiche di ischemia mio cardiaca . una pausa di 2,59 sec notturna.. comunque ho dei sbandamenti come una perdita di equilibrio, chi mi sta accanto mi dice cosa fai non so spiegare quando cammino a volte mi dice mia moglie che la spingo verso sinistra. Ma io non mi rendo conto .Certo non capita tutti i giorni. Pero capita spesso. Ora mi sorgono dei dubbi che possa dipendere da qualche altra cosa? Non l’detto al mio medico di famiglia. Pensavo alla cervicale. Domanda cosa potrei chiedere giusto handicap certo alla mia età di un invalidità a cosa mi serve , se si cosa mi devo aspettare, grave non grave se mi dovesse dare un punteggio. Quanto mi dovrei aspettare.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

relativamente al primo quesito, il tetto di reddito annuo sembra essere il reddito personale, e non quello familiare.
Legga a tale proposito il seguente link:

http://www.handylex.org/schede/icassegno.shtml

Relativamente alla situazione cardiaca che descrive, ritengo sia importante far presente al Medico di Medicina Generale, oltre che agli specialisti che Le seguono,tutti i sintomi di un certo rilievo che possono manifestarsi.
Se ha un'età superiore a 65 anni, il riconoscimento della condizione di "invalido civile con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell'età "medio-gravi o gravi" può servire ad ottenere l'esenzione dai ticket sanitari (ai soli fini dell'assistenza sanitaria : art.5, co. 7, D.Lgs. 124/98).

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]