Utente 103XXX
Buongiorno,sono un lavoratore di 42 anni ,a cui due anni fa' e' stata riconosciuta la malattia professionale dall'inail punteggio16% .Mi e' stato dato questo punteggio per il lavoro svolto durante la permanenza di circa 10 anni nel deposito merci come preparatore merci in cui ho contratto ernia l4-l5 e l5-s1 piu' vari problemi con cui inail mi ha riconosciuto spondilodiscoartrosi con ernia discale.Purtroppo ho anche problemi non certificati inail .In seguito ho scoperto di avere alla cervicale ernia c5-c6 ,c6-c7 ,d1 -d2.Vorrei sapere se per tutelarmi al lavoro (per esempio da trasferimenti) dovrei certificare il tutto alla asl e farmi dare un punteggio invalidita' civile e 104 .Che differenza c'e' tra invalidita' del lavoro e civile?

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

l'invalidità che deriva da infortuni su lavoro riconosciuti dall'INAIL non possono essere fatti valere per chiedere l'invalidità civile; è questa la grande differenza tra invalidità civile e invalidità da lavoro

l'invalidità da infortunio sl lavoro, invece, può essere fatta valere per chiedere sia l'indennità di accompagnamento che i benefici della Legge 104/92; tuttavia, la percentuale di invalidità dev'essere altissima (handicap grave)

Per maggiori info

invalidità civile e L.104/92
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=12
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=5

Buona giornata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it