Utente 144XXX
Gentilissimo Dott./Dott.ssa, io sono im paziente con sclerosi multipla in trattamento con interferone beta 1A. Lavoro nel pubblico impiego nel comparto difesa. Il CCNL all'art. 21 comma 7bis prevede delle agevolazioni per il lavoro per dipendenti in cura con terapie salvavita e assimilabili. La mia domanda è se l'interferone è riconosciuta dalla legge come una terapia salvavita. Se la risposta dovrebbe essere positiva gradirei anche i riferimenti di legge.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

Può trovare i riferimenti di Legge al seguente link:
http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/3AA78CF3-FE29-44DF-8EB3-83D1ADE5DC83/0/FIOREARAN.pdf

In generale, le norme contrattuali prevedono:
"In caso di patologie gravi che richiedano terapie salvavita ed altre ad esse assimilabili secondo le indicazioni dell’Ufficio medico legale dell’Azienda sanitaria competente per territorio, come ad esempio l’emodialisi, la chemioterapia, il trattamento per l’infezione da HIV- AIDS nelle fasi a basso indice di disabilità specifica (attualmente indice di Karnofsky),ai fini del presente articolo, sono esclusi dal computo dei giorni di assenza per malattia i relativi giorni di ricovero ospedaliero o di day - hospital ed i giorni di assenza dovuti alle citate terapie, debitamente certificati dalla competenze Azienda sanitaria Locale o Struttura Convenzionata. In tali giornate il dipendente ha diritto in ogni caso all’intera retribuzione ..."

I presupposti per fruire del beneficio sono quindi due:
1. la patologia grave
2. la necessità, per detta patologia, di terapia salvavita o ad essa assimilabile.

Non esiste un elenco tassativo, né delle patologie gravi; nè delle terapie salvavita od assimilate a queste, ma alcuni riferimenti; in ogni caso debbono essere seguite le indicazioni dell'Ufficio Medico-Legale dell'ASL competente per territorio, che a seguito di istanza dell'interessato per la concessione di tali benefici contrattuali, esaminerà il caso specifico e riconoscerà o meno la possibilità di applicazione dell'articolo in questione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]