Utente cancellato
Salve a tutti,
Mi stò accingendo a presentare domanda di invalidità civile per diverse patologie, che, proprio per l'elevato numero, già Vi domando se è bene o no segnalarle tutte?
Un altro dubbio che ho è se, ad esempio per la schisi vertebrale, indicata da una lastra dell '88, sia valida come documentazione o debba farmene una più attuale?
O ancora per le emorroidi, sono stato operato nel 2003 ma già nel 2005 ebbi un attacco, basta la segnalazione del medico di base o serve una visita? od anche, operato di leucoplachia, è considerata come neoplasia ad evento favorevole? e, qualora lo fosse, non avendo mai ricevuto la biopsia come devo muovermi? Infine, quali sono i criteri per la malocclusione dentaria per dire che vale 11 o 20 punti? e quali invece per decretare se la depressione è endogena avendola io da sempre ma l'ho iniziata a curare solo a seguito di comparsa di ansia e fobie derivanti da un evento che mi creò un disturbo post traumatico da stress??
Grazie anticipatamente per la/le risposte a tutti coloro che interverranno.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

a mio parere nella certificazione abbinata alla domanda di invalidità civile dovrebbero essere riportate tutte le infermità da cui l'assistito è affetto, che non siano dipendenti da causa di servizio, di guerra o di lavoro.
E' pure opportuno che le certificazioni da esibire in sede di visita di accertamento siano specialistiche, attuali ed aggiornate, e possibilmente rilasciate da struttura sanitaria pubblica.
Le certificazioni verranno interpretate dalla Commissione per il loro contenuto, e non è prevedibile in questa sede la percentuale che verrà assegnata ad ogni singola menomazione, né fornire giudizi di correttezza o meno delle valutazioni relativamente all'applicazione delle Tabelle.
Per le infermità il cui valore tabellato non è fisso (come nel caso da Lei citato "malocclusione dentaria", ma comprende una fascia di 10 punti, il valore percentuale che viene assegnato è quello minimo se l'infermità ha rilevanza clinica minore, quello massimo nel caso l'infermità abbia rilevanza maggiore, ed intermedio nei casi intermedi.
La diagnosi di "depressione endogena" dovrebbe invece risultare dalla certificazione che lo specialista Le avrà rilasciato, sulla base dell'esame dei dati clinici del caso.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
79260

dal 2014
Grazie per le specifiche!! ...mentre invece relativamente alla Leucoplachia? viene riconosciuta come neoplasia avente avuto esito favorevole e modesta compromissione funzionale (raschi di gola continui, disfonie lievi occasionali, afonie) oppure no?

Nuovamente grazie anticipatamente!

[#3] dopo  
79260

dal 2014
PS: un ultimo dubbio oltre a quanto scritto nell' ultimo post, ossia, se come dovrebbe essere scontato, mi verrà riconosciuto un punteggio "X" composto in parte anche dalle patologie psichiche (depressione, ansia e fobie) , ricado nelle agevolazioni per il datore di lavoro di esenzione per otto anni dei contributi INPS e INAIL??

Grazie

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

in realtà la "leucoplachia" non è una neoplasia strictu sensu, bensì risulta una lesione pre-cancerosa, anche se la sua evoluzione successiva può essere in neoplasia maligna.
Se l'asportazione della lesione ha dato luogo ad esiti permanenti, e questi risultano documentati, mi pare che la condizione debba essere valutata, anche se in misura minima.

L'agevolazione per i datori di lavoro a cui lei fa riferimento riguarda Invalidi civili con invalidità superiore al 79% ed i disabili psichici (questi ultimi con qualsiasi percentuale).
Per essere classificato "disabile psichico" è necessario che la Commissione che valuterà il caso Le riconosca tale condizione nel verbale, ed in tale ipotesi è possibile che, ove Lei sia titolare di patente, venga attivata una procedura per la verifica dei requisiti di idoneità alla guida.

http://www.vitadidonna.it/disabili/85-assunzione-dei-disabili-agevolazioni-a-favore-dei-datori-di-lavoro.html

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#5] dopo  
79260

dal 2014
Grazie mille!!