Utente 193XXX
Salve,
scrivo per una persona a me cara: 50 anni, sottoposta ad intervento di mastectomia per carcinoma lobulare infiltrante G2 totalmente ormono responsivo (100% di sensibilità dei recettori ormonali), in stadio IC con linfonodo sentinella con sole due micrometastasi, senza la necessità di svuotamento ascellare. In terapia ormonale. Le è stata riconosciuta una invalidità "totale e permanente inabilità lavorativa" al 100% e, al contempo, non le sono stati concessi i benefici della legge 104. Lei è una insegnante di Liceo. Il tipo di invalidità preclude la possibilità di continuare a svolgere la suddetta attività lavorativa?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
il solo riconoscimento che ha citato, e che riguarda l'invalidità civile, di per sè non produce effetti nei riguardi dell'attività lavorativa.
Se la persona a Lei cara fosse eventualmente interessata al pensionamento anticipato per inabilità, dovrebbe presentare all'Ente da cui dipende apposita istanza per ottenere i benefici ai sensi della Legge 335/95.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 193XXX

La ringrazio per la replica.
Quindi, nel caso la persona in questione non voglia fruire dei benefici inerenti alla possibilità di pensionamento anticipato, può continuare la propria attività lavorativa senza dover fare nulla?
Dall'ufficio personale dell'istituto scolastico presso cui lavora le hanno addirittura detto di tenere nascosto il certificato di invalidità civile al 100% perché tale certificazione non consentirebbe il prosieguo lavorativo.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se l'interessata è in grado di svolgere la propria attività lavorativa nella mansione specifica senza limitazioni, nessun problema; in caso contrario, sarà soggetta al giudizio di idoneità del medico competente dell'Ente per cui lavora, ed in tal caso non potrà sottacere il riconoscimento dell'inabilità 100% in invalidità civile, che tuttavia non significa a priori impossibilità a lavorare. Veda a tale proposito quanto riportato al seguente link:
http://www.superabile.it/web/it/Home/La_scheda/info1148448600.html

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]