Utente 909XXX
Buona sera sono una ragzza di 28 anni, lavoro come collaboratore a progetto per una cooperativa. Il giorno 7/11 mentre andavo a lavoro sono stata tamponata da un gentile signore che non ha visto la coda di macchine in fila al semaforo e mi è venuto addosso a cento all'ora facendomi tamponare la macchina che avevo davnti. Comunque sono stata portat in ospedale con l'ambulanza. La diagnosi è stata distorsione del rachide cervicale, contusione della spalla sinistra. Dopo una settimana ho fatto una visita fisiatrica in cui è stata riscontrata cervicobrachialgia con iporeflesia del radio flessore di sx, perdota di potenza e tendinite del sottoscapolare di sx. Il fisiatra mi ha prescritto una rmn cervicale da cui sono è emerso: verticalizzazione della lordosi cervicale, protrusione focale in sede paramediana sinistra a livello C5-C6 e in minor misura a livello C6-C7 con impegno del tessuto epidurale anteriore. Sempre il fisiatra mi ha consigliato una visita neurologica. Contemporaneamente il mio datore di lavoro ha inoltrato la denuncia per infortunio in itinere all'inail (gg di invalidità temporanea assoluta 18, finora). Prima di questo incidente non ho mai avuto problemi al braccio o alla cervicale. Secondo voi a quanti punti di invalidità ho diritto?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent.mo Utente 90969,
se ho ben capito il trauma è accaduto pochi giorni or sono.
Credo sia presto per quantificare i postumi dato che il problema cervicale mi sembra meritevole di notevole attenzione clinica dapprima e medico legale successivamente.
Ci aggiorni (parlo solo per i medici legali ovviamente e non per i clinici ai quali la invito a presentare il suo problema) non prima di un paio di mesi dal trauma.
Cordiali saluti
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 909XXX

Grazie per avermi risposto Dott. Mancini...quindi secondo lei è utile che esponga il mio problema anche alla sezione di medicitalia dedicata all'ortopedia? Ho bisogno di farle qualche altra domanda visto che credo di dover fare una bella lotta con l'assicurazione: innanzi tutto le mie protrusioni possono dipendono dall'incidente? Le chiedo questo perche il fisiatra che mi ha visitata dice di si ma il neurologo dice di no. A chi devo rivolgermi per avere un parere su questo? le faccio tutte queste domande perchè il mio avvocato è un pò troppo evasivo su queste cose e io sono tre settimane che vago su internet alla ricerca di qualche informazione che però non riesco a trovare. Un ultima cosa siccome si tratta di infortunio sul lavoro per sapere qualcosa per quanto rigurda l'inail devo rivolgermi ai medici del lavoro?
Grazie mille mi scusi per il disturbo e le tante domande

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent.mo utente 90969,
i medici del lavoro non la possono aiutare in questo senso.
Per la sua salute deve necessariamente chiedere consiglio ad un altro settore di medicitalia.
Per il resto, come le ho già scritto, è presto per qualunque valutazione di stampo medico legale. Capisco il suo avvocato che è evasivo il quale si aspetta una risposta da uno specialista in medicina legale.
Si curi e tra qualche tempo si faccia risentire (prima la salute poi il risarcimento).
Cordiali saluti
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni