Utente 481XXX
Salve.Ad agosto in preda a vari dolori mi reco da un nuovo dentistaa cui ho riferito di un pre contatto in zona adiacente al dente edentulo e lui tramite panoramica portata da me ha negato un avvicinamento del dente mancante..Ho chiesto dovrei fare ortodonzia o t-scan? Ha risposto no..Adesso scopro dopo 4 mesi facendo una nuova panoramica che li lo spazio e' poco e mi metterebbe un piccolo dente anti estetico.Non avrebbe dovuto prima allargare lo spazio o contattatare un parodontologo o gnatologo?.Questa situazione mi crea spesso mal di testa, problemi alla masticazione e anche quando parlo sento qualcosa di strano..Inserendo quella protesi piu piccola non vedo come potrei stare meglio anche perche' io la protesi l'ho voluta sopratutto per evitare l'avvicinamento degli altri denti ma si vede che sono arrivato tardi ma il dottore non avrebbe dovuto farmi fare altri accertamenti?Dall'altro lato ho chiesto l'inserimento di 2 protesi su molare e premolare in arcata superiore sia per un fatto estetico(la vecchia protesi in metallo cercamica era stata rovinata dal mio precedente dentista e la ricostruzione incongrua del premolare creava ristagno di cibo e dolore) sia funzionale.Si e' presentato un protesista anche lui napoletano che mi ha rimosso la vecchia capsula con una fresa e mi ha messo una capsula provvisoria unita che copre i due denti invece di due capsule singole che avrebbero agevolato la pulizia tramite l'uso del filo interdentale, ovviamente non ha rimosso il cemento in piu che ho dovuto togliere io a casa.Quando ho iniziato a bere qualcosa di freddo stranamente sentivo una sentibilita' in quella zona che poi e' sparita con la capsula definitiva.Per circa 3 mesi non ho avuto molti dolori ma negli ultimi 3 si .. Ho spesso fitte e mi sveglio presto la mattina.Ho scritto sul profilo facebook dello studio che secondo me hanno sbagliato qualcosa e leggendo su internet e' meglio 2 capsule separate che 1 unita sia per una questione parodontale,meccanica e di igiene e che non e' vero che unirle nel mio caso fosse stata la cosa giusta..Lui ha risposto molto adirato e si e' offeso per aver messo in dubbio la sua professionalita'.Mi reco in studio e la prima cosa che dice " ieri stavo con un amico carabiniere e mi sono sentito aggredito da questa persona che non aveva nemmeno una foto e aveva il profilo pieno di escort( cosa non vera) tutto cio' in presenza di mio padre e della sua assistente mettendomi in chiaro imbarazzo e violando la mia privacy.Ovviamente prima di andare da lui mi sono recato presso altro dentista che mi ha confermato una infiltrazione visitandomi con la telecamera intraorale.Appena parlo di infiltrazione lui sbuffa e dice non voglio nemmeno commentare e che hanno usato un cemento molto resistente peccato si sia dimenticato di dirmi che la capsula sia corta poiche c'e' un gradino e si vede il nero del mio dente e le capsule sono in zirconia.Lui dice che e' tutto ok.Sono obbligati a dirmi il nome del protesista?E' da denuncia?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
nell'arte militare uno dei principi della tattica dice che è sconsigliato attaccare se non si goda di un rapporto di forze favorevole dell'ordine di almeno 3 attaccanti contro 1 difensore.
Tale principio si può, a mio parere, ben applicare al Suo caso.
In altre parole, per presentare una denuncia penale o promuovere una causa civile contro un professionista, è indispensabile disporre di una documentazione sanitaria dalla quale sia evidenziato, senza alcun dubbio, che esiste un danno riconducibile ad una colpa.
Il Suo racconto, ricco di dettagli e commenti, a mio parere va riordinato e sottoposto innanzi tutto all'attenzione di un avvocato esperto in responsabilità professionale dell'ambito odontoiatrico. Sarà il legale a stabilire se esiste la possibilità di agire giudizialmente, ed a tal fine Le richiederà tutti i documenti che attestino quanto Lei riferisce, inviandoLa quindi ad un perito di sua fiducia (pure esperto in ambito odntoiatrico) per stabilire:
1.la situazione dentaria precedente ai trattamenti
2.il tipo di trattamenti effettuati, e se essi sono stati progettati ed eseguiti a regola d'arte
3.se a seguito dei trattamenti è configurabile un danno, e se tale danno è causalmente correlato a trattamenti non corretti, ed ancora se è quantificabile in termini di danno biologico apprezzabile.
Su tali punti il perito elaborerà una relazione scritta, che potrà costituire il presupposto per l'eventuale azione legale.


Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie.Sul punto uno ho solo una panoramica risalente a qualche mesi prima l'inserimento delle protesi.
Sul punto 2 non ho nessun dubbio sulla imprecisione dei lavori perche' ho continui dolori..
Sul punto tre non avessi avuto un danno biologico non starei qui da mesi a mandare quesiti .
Il problema di fondo e' che io non vorrei nemmeno denunciarlo nonostante i danni ma vorrei solo i soldi indietro per curarmi altrove ma lui non ha ammesso l'errore e fanno anche ironia..Sono stato da altri 3 dottori dopo l'inserimento delle protesi uno e' stato omertoso e forse non molto esperto in protesi comunque ha detto io non mi metto contro i colleghi.. uno ha detto semplicemente c'e' uno scalino a voce .. l'altra ha controllato la capsula tramite telecamera intraorale e ha detto e' infiltrata ma nemmeno lei ha scritto nulla..Tutto cio' non favorisce la mia guarigione perche' con questi atteggiamenti diventano complici di chi mi ha creato il danno..

[#3] dopo  
Utente 481XXX

Salve io i 3 attaccanti li ho trovati pero' nessuno ha voluto mettere per iscritto l'errore dell'altro .Per riavere i miei soldi indietro devo necessariamente contattare un avvocato?

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

può anche presentare Lei una richiesta, ma dubito che verrà accolta.
Può incaricare un avvocato, il che significa un costo aggiuntivo; pertanto prima di procedere gli sottoponga il caso e faccia valutare le probabilità di esito favorevole.
Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]