Utente 457XXX
Salve a tutti,
3 settimane fa ha cominciato il ciclo di eruzione del mio primo ottavo inferiore dx (ormai da ritenersi incluso).
Durante la prima settimana ho avvertito forti dolori pulsanti e un rigonfiamento dei linfonodi che poi ho tenuto a bada con degli antibiotici.
Nella seconda settimana ho provveduto a fare una panoramica dentale che mi ha accertato del fatto di avere tutti gli ottavi in posizione scorretta e di avere una carie non visibile sul molare vicino all’eruzione dell’ottavo.
Il mio dentista mi ha spiegato che quella piccola linea nera sul molare che si vede nella panoramica, non è una carie ma bensì un fenomeno che accade quando un ottavo cerca di spingere e uscire, quindi mi sono tranquillizzata anche perché non avvertivo nessun tipo di dolore o sensibilità al caldo e freddo.
3 giorni fa ho avvertito una specie di rigonfiamento sul 47 con un leggero colore giallino (se visto con una piccola torcia) che ho collegato ad un ascesso completamente asintomatico se non per un leggero dolore quando stringo i denti. Nel mentre ho notato che dietro al mio molare si è creato un solco nella gengiva (probabilmente dato dal ciclo di eruzione dell’ottavo)

Ora vorrei capire da cosa sia dato questo rigonfiamento della gengiva, se è a causa del dente del giudizio (preciso nuovamente che il rigonfiamento è sul molare) o di quella presunta carie non visibile che il dentista non ha riconosciuto come tale dalla panoramica.

Ovviamente ho provveduto a chiamare immediatamente il dentista per l’appuntamento di controllo, ma nello aspettare ho voluto chiarirmi qualche idea.

Ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Non si puo" rispondere alla sua dimanda senza visitarla. Bastera' eseguire un test di vitalita' e un sondaggio parodontale per capire l'origine del gonfiore. Questione di pochi minuti. On line le si puo' solo dire che le cause posson essere entrambe.
Cordialita'
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it