Utente 489XXX
Gentili dottori,
vi scrivo per avere un consulto da parte vostra. Circa due settimane fa mi sono svegliato con un forte ascesso riguardante il dente del giudizio inferiore destro. Ascesso che nell'arco della giornata è andato ingrandendosi fino a formare un grosso bozzo sotto al mento e vicino al collo, con impossibilità ad aprire la bocca e con febbre che oscillava tra i 37,5 e i 38,5. Ho subito avvertito il mio dentista che mi ha dato come antibiotico Zitromax. Il giorno seguente, su consiglio del medico di base ho cambiato antibiotico prendento l'Augmentin (1 ogni 12 ore). L'ho preso per 3 giorni ma la situazione non migliorava e la febbre tendeva ad aumentare. Mi sono recato al pronto soccorso odontoiatrico di Tor Vergata, dove mi hanno pian piano fatto riaprire la bocca e poi hanno iniziato a drenare un po' di pus, facendo pressione sulla gengiva sulle ghiandole sotto al mento, e hanno fatto dei lavaggi con acqua ossigenata. Mi hanno prescritto 12 punture di Rocefin da 1g (1 ogni 12 ore) perchè l'infezione si stava spostando verso le vie respiratorie. Con il Rocefin la situazione è subito migliorata, il gonfiore è andato diminuendo è anche la febbre dopo due giorni è andata via. Però una parte del gonfiore è rimasta e anche la difficoltà ad aprire la bocca. Settimana scorsa sono stato dal dentista che ha prolungato di altri 2 giorni le punture, per un totale di 16. Ora sono 3 giorni che ho smesso le punture ma come scritto sopra parte del gonfiore e del pus è ancora presente. Possibile che il Rocefin non abbia fatto effetto fino alla fine? Il dentista mi ha fatto un'ortopanoramica e ha detto che dovrò togliere il dente che è incluso. Settimana prossima mi farà prima la pulizia e poi concorderemo per l'estrazione. Sto facendo anche sciacqui con Corsodil Spray due volte al giorno. Secondo voi dovrei continuare ancora con l'antibiotico? Grazie mille e scusate la lunghezza. Buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Lei ha verosimilmente una pericoronite complicata originata da inclusione osteomucosa dell'ottavo.La terapia antibiotica e antinfiammatoria tamponano,ma non risolvono la situazione.L'avulsione non credo sia procrastinabile.
Le invio un link informativo


https://www.medicitalia.it/blog/odontoiatria-e-odontostomatologia/1915-pericoronite-dente-giudizio.html


Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Grazie per la celere risposta. Sicuramente cercherò di togliere il dente il prima possibile. La mia paura è sul gonfiore e sul pus ancora presenti nonostante le 16 punture di Rocefin. Nonostante il gonfiore potrò procedere ugualmente all'estrazione? Grazie ancora per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non conosciamo la situazione in atto,ma sicuramente il pus va drenato,ne parli con il Collega che la segue,anche per il prosieguo di antibioticoterapia.Andrebbe valutata anche l'estensione ascessuale a livello della loggia sottomandibolare mediante esame ecografico.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 489XXX

Grazie nuovamente. Ho sentito ieri il mio dentista che mi ha detto per il momento di sospendere con la terapia antibiotica. Lo rincontatterò sicuramente in questi giorni. Ancora grazie, le auguro una buona giornata.