Utente 487XXX
Buongiorno gentili dottori.
Spero possiate aiutarmi.
2 anni fa ho fatto la devitalizzazione del secondo molare sx superiore causa ascesso.
Da qualche giorno provavo dolore così sono andata dal dentista e, a seguito di una panoramica raggi x, è saltato fuori un'altra infezione allo stesso dente. Possiamo dire si tratta di un altro ascesso con certezza poiché il dentista mi ha prescritto amoxicillina da prendere per almeno 3 gg, ma ha anche ribadito di finire tutta la scatola, e inoltre ancora una volta mi si è gonfiata tutta la parte sx della faccia. Il dolore è insopportabile e ho dovuto abbinare un antidolorifico per andare avanti da quando ho cominciato la cura, purtroppo non riesco a mangiare solo che liquidi e nemmeno a parlare né dormire. Inoltre sto facendo risciacqui col colluttorio antibatterico non aggressivo, massaggiando la zona col ghiaccio 2 volte al giorno, ma niente. Il 17 aprile ho l'appuntamento per l'estrazione del dente ma vorrei sapere se posso fare qualcosa per cercare di far sgonfiare la zona perché non riesco più a resistere. Quando ho avuto il primo ascesso, il dentista che mi aveva presa in cura aveva fatto un taglio alla gengiva e poi 3 fori in quel dente in modo tale che tutta l'infezione uscisse in fretta. Dite che posso richiedere ancora la stessa procedura? Se non faccio niente ma continuo a seguire la cura, la zona continuerebbe a gonfiarsi fino a scoppiare da sola? Ultimissima domanda: una volta che effettueranno l'estrazione del dente in quanto tempo guarirà la ferita? Successivamente potrei prendere in considerazione di installare una capsula col perno per non rimanere scoperto i è sconsigliato? Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Personalmente riaprirei il dente per un ritrattamento e per permettere,se di ascesso si tratta,di far defluire dai canali l'essudato.Se anche così non si risolvesse,sarebbe opportuno incidere l'ascesso.Penso che tali procedure siano al momento non procrastinabili.
Per la seconda domanda attenda di risolvere il problema attuale.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia