Utente 934XXX
é possibile chiedere un risarcimento per un ritardo diagnostico? dopo una serie di visite e di un programmato intervento chirurgico per presunto lipoma, mai effettuato perchè ogni volta che si entrava in sala operatoria c'era sempre un motivo per non effettuarlo.(vedi richiesta biopsia, vedi gozzo, vedi anestsita che si rifiuta ecc..). Finchè cambio ospedale e lì mi viene diagnosticato un sarcoma ed effettuato subito l'intervento, con successiva radioterapia. in caso di risposta positiva; a chi mi dovrei rivolgere? grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

se il ritardo diagnostico c'è stato e se questo può avere condizionato una più sfavorevole evoluzione della patologia diagnosticata in ritardo, certamente può richiedere un risarcimento.

Deve rivolgersi ad uno specialista in medicina legale, il quale, eventualmente avvalendosi della consulenza di un oncologo, potrà adeguatamente valutare se vi è stato un ritardo colpevole e, in caso affermativo, valutare se è residuato un danno permanente o una perdita o ritardo di chance di guarigione.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it