Utente 113XXX
Salve,
leggendo sul sito la possibilità di contattarvi per richiedervi un parere legale, ho colto l'occasione per sottoporre alla vostra attenzione il mio caso e per cercare di capire di che entità è il danno che ho subito.
Giorno 30/10/2009 sono stato investito da un auto mentra guidavo il mio ciclomotore, mi è subito stato riconosciuto il 100% di ragione e il diritto al rimborso.
Andando alla diagnosi, il Dott. ha documentato il danno come "recente e post-traumatico" ovvero "non risultante da nessuna patologia pregressa":
-leggera/media infiammazione dovuta alla torsione dei 2 legamenti mediali e del legamento crociato frontale del ginocchio DX
-leggero/medio versamento del liquido sinoidale, ginocchio Dx
-Rottura comleta del legamento crociato posteriore, ginocchio Dx.
-assenza di altre lesioni(menischi sani).
Mi è gia stato consigliato(ed ovviamente ho gia prenotato) l'operazione chirurgica di trapianto del Legamento Crociato Posteriore.
Purtroppo l'operazione di trapianto del L.C.P. è molto delicata essendo che coniste in 2 fasi: durante la prima viene operata una prima incisione frontale nel ginocchio al fine di prelevare un legamento anteriore sano; nella seconda, viene operata una seconda incisione nella parte posteriore del ginocchio al fine di trapiantare il legamento suddetto in sostituzione del crociato postreriore rottosi, ovviamente il trapianto avviene medianto il fissaggio del suddetto legamento con 2 viti.
Al termine dell'operazione, augurandomi che vada bene(solo il 75%dei casi di trapianto di L.C.P. riesce), mi rimarrando le 2 cicatrici dovute alle incisioni e chiaramente mi rimarrà permanentemente una menomazione del legamento crociato anteriore da cui si è estrapolato il legamento utilizzato per il trapianto.
Cosiderando che ho solo 25 anni, e considerando la mia fortissima indole sportiva, questo evento per quanto "clinicamente banale" ha ovviamente sconvolto la mia psiche e le mie ambizioni sportive(sperando sempre che l'intervento riesca, presenterei comunque una menomazione).

A questo punto le domande sono:
1)che tipo di risarcimento devo chiedere?
2)il risarcimento lo devo chiedere prima o dopo l'operazione(credo che mi opererò entro i 40gg)
3)di che entità sarà la liquidazione(sperando nella riuscita dell'operazione)?
4)Mi sarà assegnata una invalidità permanente?in che misura?

Ovviamente non vi sto fornendo le dovute documentazioni sanitarie ed ovviamente il vostro sarà un consulto "generico", ma quantomeno riuscire a capire di che si tratta.
Ringraziandovi caldamente,
Un saluto.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

1) trattandosi di un incidente stradale, potrà chiedere un risarcimento nell'ambito del danno biologico (temporaneo, permanente, spese mediche).
Da valutare eventualmente anche una incidenza del danno permanente sulla capacità lavorativa.
Se i postumi saranno inferiori al 9%, sarà l'assicurazione del suo stesso ciclomotore a provvedere; se supererà il 9%, l'assicurazione dell'auto investitrice.

2) la valutazione dei postumi potrà essere fatta dopo l'intervento chirurgico.

3) per stabilire la liquidazione del risarcimento, ovvero l'entità del danno biologico, è necessaria una visita.

4) certamente le verrà valutata una invalidità permanente, il cui punteggio potrò essere dato solo con una visita medico-legale.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it