Utente 118XXX
salve,a grandi linee volevo sapere se ci siano i presupposti per tentare un causa per risarcmento danni contro la casa di riposo dove mia madre era ricoverata da 10 anni, la motivazione e' che ha avuto un ictus di proporzioni devastanti ed e' rimasta in uno stato vegetativo,da controlli in ospedale mia madre e' entrata al pronto soccorso la sera dell'accaduto con pa 110/160 ed e' risultato che soffriva di ipertensione arteriosa mentre non risulta alcun riscontro che nella casa di riposo gli curavano tale patologia chiedevo consiglio se ci siano i presupposti per tentare una causa contro tale mancanza grave premetto che mia madre era affetta da psicosi e diabete mellito.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

non è possibile dare un parere medico-legale nemmeno a grandi linee, su una materia così delicata della colpa medica, con i pochi dati da lei forniti.

Nel caso di sua madre, mancano alcuni dati essenziali:
- l'età
- se fosse deambulante o no
- da quanto tempo era affetta, se lo era, da ipertensione arteriosa
- tutte le altre patologie da cui era affetta, oltre alla psicosi e al diabete
- le terapie che ha fatto nei 10 anni di ricovero nella casa di riposo
- il quadro clinico del periodo immediatamente precedente all'ictus cerebrale
- il tipo di ictus cerebrale (se trombotico o emorragico)

Le faccio anche rilevare che il diabete, di per sé, è una condizione che da sola favorisce l'insorgenza di ictus cerebrale sia trombotico che emorragico.

Come vede, la questione è complessa e non può essere avviata con un semplice parere "a grandi linee".
Le consiglio di consultare di persona uno specialista medico-legale della sua zona, portandogli in visione sia la cartella clinica del ricovero relativo all'ictus sia quella del ricovero decennale nella casa di riposo.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 118XXX

salve dr. corcelli,sono sempre piu' convinto che mia madre abbia subito un danno dovuto all'incompetenza della casa di riposo per il semplice fatto che nella casa di riposo non gli hanno mai curato l'ipertensione arteriosa mentre all'ospedale dove e' stata ricoverata per l'emoraggia celebrale e' stato riscontrato che soffrisse da tempo di ipertensione arteriosa confermato da varie tac al cervello che dimostravano le vene completamente dilatate e sofferenti gia da tempo. altro problema che ho riscontrato e conferma i miei forti dubbi sulla buona fede della casa di riposo e' il fatto che avendogli richiesto la copia conforme della cartella clinica di mia madre essendo stata dimessa definitivamente da quella struttura mi hanno risposto che loro essendo una struttura privata nella repubblica di san marino non sono tenuti a rilasciare nessun documento interno in loro possesso a estranei,la situazione mi rende molto perplesso devo ricorrere ad un legale per avere una semplice cartella clinica di mia madre!! dopo il danno ecco la beffa e non sara'comunque facile provare la verita delle cose,avendo oramai avuto conferma della mia intenzione potrebbero persino manomettere i dati all'interno della cartella nel frattempo,purtroppo la realta' delle cose e' questa per dieci anni ho pagato fior i quatrini e fatto sacrifici per mantenere mia madre in questa casa di riposo ed alla fine vengo ripagato in questo modo,sono veramente provato e stanco e non so se avro' la forza di andare sino in fondo a questa situazione.

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
La casa di riposo è obbligata a darle copia della cartella clinica e mi spiace che lei sia costretta a ricorrere ad un avvocato per farsela rilasciare.

Per il resto, se ha dubbi sulla correttezza dei trattamenti medici, non le resta che rivolgersi personalmente ad uno specialista in medicina legale.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
bisogna vedere anche se la Casa di Riposo tale fosse o non si trattasse di albergo per la terza età (nelle varie diciture)
Intendo affermare che non è detto che sia per forza una compa medica, ma potrebbe essere colpa in vigilando da parte della struttura stessa.
Un'ipotesi: mancata assistenza, che non deve essere epr forza quella di un medico o esercente professione sanitaria
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL