Utente 697XXX
Buongiorno, volevo porvi una domanda
Mia madre di 72 anni questo inverno e scivolata su una lastra di ghiaccio per incuria dell'ente propietario del marciapiede, fratturandosi L1 e subendo trauma cranico non commotivo, con il risultato che ha dovuto tenere il busto JANVETT per 90 giorni, e fatto un ciclo di 25 terapie riabilitative. Di recente un medico legale della compagnia di assicurazione ha convocato mia madre per sottoporla a visita medico legale per stabilire il danno. Non avendo esperienza nei risarcimenti, secondo il vostro autorevole parere di che percentuale di invalidità può essere considerato un caso come quello di mia mamma.
Vi ringrazio anticipatamente per una risposta

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La valutazione di una eventuale invalidità permanente si basa su elementi diversi dalle descrizioni, pur utili, che Lei ha fatto: innanzitutto sui postumi che sono derivati a Sua madre dal trauma (cioè come questa frattura in particolare, e quanto l'infortunio in generale abbiano diminuito la sua validità ) e su quanto questi incidano sulla sua vita quotidiana. La descrizione delle lesioni e delle terapie non è sufficiente per rispondere alle Sue domande.
Le consiglio quindi di rivolgersi a un Medico legale di Sua fiducia perché possa assisterLa nel confronto con i Medici legali dell'Assicurazione: solo lo Specialista dopo averLa visitata e aver preso visione diretta di tutta la documentazione clinica potrà procedere a una valutazione e sostenerla di fronte ai Colleghi dell'Assicurazione. A mio parere sarebbe utile rivolgersi a una Infortunistica o a un Avvocato per poter poi contrattare con il liquidatore. In genere sia l'Infortunistica che l'Avvocato hanno medici legali di fiducia.
Spero di essere stato abbastanza chiaro
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente 697XXX

Egr. Dott. è stato molto chiaro e molto gentile nel darmi dei consigli, cercheremo un medico specialista. Per quanto riguarda i postumi che la frattura ha lasciato a mia madre, sono certamenti invalidanti in quanto attualmente a 6 mesi dall'infortunio non riesce a piegardi in avanti se non di pochi gradi, per non dirle poi la notte che è costretta adormire pancia all'insù e a farsi girare da mia sorella che vive con lei
Grazie ancora e complimenti per il sito che è utilissimo