L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 913XXX
Gentili Dottori,
Già in passato ho fatto ricorso alle Vostre opinioni, ottenendo sempre opinioni e consigli utili. Sono una donna di 47 anno ed il mio problema e una sinusite acuta e molto ricorrente, quasi cronica (purtroppo vivo in una città umida e sto bene solo da giugno ad agosto) che mi si èscatenata circa 14 anni fa in seguito ad un intervento (caldwell-luc) per rimuovere dal seno mascekkare sx dei residui di una cura canalare eseguita, o meglio, mal eseguita sul 5° sup sx. Questi residui, molti per la verita, sono rimasti silenti nel seno per anni e sono stati scoperti dopo la prima sinusite mascellare che non guariva mai. l'intervento è riuscito ma la parte è rimasta sensibile, con il passare degli anni la situazione peggiora, la sinusite non è più solo mascellare ed io praticamenti convico con anti dolorifici per i continui dolori alla testa e con gli antibiotici, per le infezioni delle alte vie respiratorie sempre più ricorrenti. A nulla sono servite (se non al bisogno) terapie prescritte da otorini, allergologi (sono allergica agli acari e da un mese ho iniziato il vaccino) e dentisti (questi ultimi poi ma hanno convinto a togliermi 3 denti che per loro erano la causa di tuttoed io sto come prima, con 3 denti in meno).
Ho deciso di rivolgermi ad un osteopata, regolarmento laureato ed iscritto nel registro. Mi ha detto che avevo il cranio bloccato come chi subisce un trauma ed una scarsa mobilità del coccige (forse perche ho partorito con T.C.
La prima seduta è stata risolutiva, niente dolori ed uno stato di leggerezza per tutta la settimana, dalla seconda la situazione è peggiorata. Pur avendo ritrovato una vitalità fisica che avevo dimenticato (intestino regolare e niente affaticamento) i dolori alla testa sono aumentati, insieme ad certa difficoltà nel dormire. L'osteopata dice che è normale perchè è come se mi stesse resettando il cranio e questo può aumentare i disturbi, ma che dovrebbe essere un fenomeno transitorio. Io però inizio a preoccuparmi, mal di testain aumento, gonfiore nella parte sx del viso ed ora rinotracheite con completa perdita della voce. Tutto questo mi succede dopo 24 ore dalla seduta. in questo momento ho un'infezione batterica delle alte vie e di nuovo assumo Klacid 500, erdotin 300, areosol (bentelan, fluibron e fisiologica) e mesulid per calmare i dolori. Non so più cosa pensare, in passato mi sono rivolta ad un immunologo e sembra che io non abbia nulla che non va ma, di fatto, mi ammalo continuamente e sempre senza febbre anzi la mia temperatura, che in passato era 36.5 ora non supera mai i 35 gradi, anche in presenza di infezioni gravi. un ultima cosa, ho pensato di portare anche mio figlio, di 10 anni, dall'osteopata, è un soggetto allergico (in cura allergologica) con turbinati ipertrofici e spesso si ammala con otiti o tonsilliti. Faccio bene oppure rischio di far peggiorare anche lui? Perche con me è questo che mi sembra di aver fatto.

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'ipotesi di un temporaneo aggravamento è contemplata ma questo deve rientrare in tempi brevi altrimenti il collega dovrà adottare un trattamento meno intenso.
Per sperare in una risoluzione dei suoi problemi per lei e per suo figlio le consiglio di integrare con un approccio farmacologico non convenzionale (omeopatia, omotossicologia) che se ben gestito darà presto netti segnali di miglioramento.
Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica