L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 438XXX
Buongiorno,

nella seduta di 3 giorni fa mi è stato infilato un ago nel fianco interno del piede destro, più verso il tallone che l'alluce. Ho sentito una scossa da quel punto fino all'alluce per un istante e poi fastidio a tutto piede sino a fine seduta, visto che l'ago è stato lasciato lì (non mi sono lamentato). Ancora oggi ho questo lieve dolore, più volte al giorno ed in più parti del piede (più spesso in quel punto però), e vorrei capire se devo preoccuparmi. L'agopuntore dice di no, d'altronde ad esempio mia madre ha avuto una scossa che è durata tutta la seduta e poi non ha avuto problemi. Le aveva chiesto "la scossa è sopportabile?" ed al suo assenso ha lasciato lì l'ago per tutta la seduta. Ma lei ha problemi col nervo sciatico, il mio problema invece non era certo il piede. Riesco a muoverlo normalmente, ho solo la sensazione descritta. Che cosa ne pensate?

Grazie.

[#1]  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
quanto lei riferisce è un evento che può capitare, privo di particolare significato e destinato a sparire nei giorni successivi; qualora ciò non dovesse accadere lo comunichi al medico che è intervenuto.
Cordiali saluti.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Grazie per la risposta.

Sono passati 9 dì dalla seduta, i sintomi sono gli stessi. Mi sono accorto che, se allungo gamba e piede, e chiudo le dita "a pugno", sento un dolore molto forte dal punto dov'è stato l'ago all'alluce. Ho preso 5 mg/dì di deltacortene per 3 dì, come prescrittomi dal medico di base, ma non è cambiato nulla. Che cosa ne pensa (a fronte delle mie precisazioni)?

Grazie.

[#3]  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
potrebbe esserci stato un minimo risentimento di qualche terminazione nervosa destinato comunque ad esaurirsi; ne parli con l'agopuntore.
Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica