Utente 415XXX
Buongiorno. Ieri ho ritirato i referti delle mie analisi del sangue e delle urine, risalenti a 2 settimane fa. Gli esami di routine sono tutti a posto, tranne 2 valori sballati nelle urine. Il primo è quello riguardante il peso specifico: ho questo valore a 1.031, quando dovrebbe essere massimo 1.025. Cosa indica questo valore? Ciò che più mi preoccupa è invece la presenza di albumina, per giunta fuori range. Presento infatti un valore di 20 mg/dL, quando il massimo dovrebbe essere 15mg/dL. Sono andata a tirare fuori i referti delle analisi che feci nel 2013 e nel 2014 per assumere la pillola anticoncezionale, e ho notato che allora l'albumina era del tutto assente nelle mie urine. Mia madre si è molto allarmata di questa cosa, in quanto mio nonno presenta una grave insufficienza renale. Io ora sono molto in ansia. Se avessi un problema grave ai reni, non risulterebbe anche da altri valori delle analisi del sangue? Ho letto su Internet, anche su questo stesso forum, che l'albuminuria, in condizioni di "normalità", può essere causata da diete iper-proteiche oppure da sforzo fisico eccessivo. Di sicuro non rientro nella seconda categoria, ma non reputo di rientrare neppure nella prima. Ho una dieta equilibrata, anche se durante il mese di ottobre ho assunto quasi zero frutta e pochissima verdura. Questo non accade mai nella mia vita, è accaduto solo durante ottobre perchè ho fatto turni di lavoro massacranti e non avevo mai tempo per fare la spesa. Sono molto preoccupata. Cosa potrebbe essere?

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentilissima,
entrambi gli esami concordano su un punto: le urine erano molto concentrate.
Il peso specifico è la misura indiretta più frequentemente utilizzata per valutare il grado di concentrazione dei soluti (le "tossine": prodotti del metabolismo, elettroliti e altre sostanze) nell'urina. Questo valore non dipende solo dalla eliminazione dei soluti, ma anche da quello del solvente, cioè dell'acqua.
L'albuminuria da lei riportate è espressa in termini di concentrazione. Sotto la premessa che le urine sono molto concentrate, il valore non riveste significato patologico.
Oggigiorno si utilizza una misura che rende il valore di albuminuria indipendente dal grado di concentrazione urinaria: il rapporto tra albuminuria e creatininuria su un campione estemporaneo di urine.
Sono moderatamente certo che una determinazione di questo genere possa risultare normale nel suo caso.
Cordialità
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia