Problemi neurologici post operatori

buongiorno,vorrei delle informazioni riguardo ad un intervento per spondilolistesi l5 s1 da me effettuato circa una settimana fà.premetto che tutto pare sia andato bene,e che la mia ripresa sia stata abbastanza veloce.Volevo sapere se è normale che il mio piede sx sia dolorante al punto di non potterlo sfiorare e nemmeno poggiare in terra sul pavimento,perchè mi dà un dolore "strano" e intenso.il dott che mi ha operata dice che non sempre è neccessaria della fisioterapia,ma io come posso risolvere questo dolore fastidiosissimo.Non sarà una cosa grave?Vi ringrazio per l'attenzione e confido in una risposta anche solo per sapere se passerà.GRAZIE.!!
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile Signora,
innanzi tutto dovrebbe specificare che tipo di intervento ha subito, ovvero se sono stati applicati mezzi di sintesi e, se si, di che tipo.
Se i mezzi di sintesi usati prevedono l'applicazione di barre e viti, è possibile che l'origine del suo dolore possa ascriversi ad una accidentale lesione/irritazione della radice durante le manovre di applicazione dei mezzi di stabilizzazione.
In questi casi, se i sintomi non passano in due-tre settimane, fatti i doverosi controlli (RX della sede dell'intervento,in questo caso colonna Lombo-sacrale, e un esame elettromiografico)se viene confermato il sospetto diagnostico, sarà opportuno il reintervento per rimuovere l'eventuale compressione radicolare.
Mi faccia sapere
Cordialmente
Dr.Giovanni Migliaccio
Specialista in Neurochirurgia
Fatebenefratelli-Milano
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e grazie per l'attenzione,si in effetti nel referto dell'intervento c'e scritto:In anestesia generale con paziente prona,adagiata sul posizionatore morbido,sotto controllo radiologico si espongono e si scheletrizzano spinose,lamine e faccette articolari di l5 e s1;la lamina di l5 vistosamente litica viene rimossa assieme alla sua faccetta articolare;vengono apposte viti peduncolari da 6,25x30mm su s1,e da 6,25x40 su l5.Vengono liberate le radici,e previa discotomia e alesaggio dei piatti vertebrali contigui,creato lo spazio per un cage in peak Devex da 9mm;questa riempita di osso ricavata dalla lamina litica,viene posizionata a destra e spinta per quanto possibile, medialmente;la parte ad essa mediale viene riempita parimenti con osso;si appongono due placche di Steffee monoforo,serraggio dei dadi,emostasi e chiusura dei piani muscolocutanei con drenaggi a caduta.Questo è quello che c'è scritto..la ringrazio ancora.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
come Le dicevo, se il Suo disturbo non regredisce (puo' assumere periodicamente per tre-quattro gg. un antiinfiammatorio) nell'arco di 2-3 settimane, dovrà sottoporsi a quegli accertamenti cui Le ho accennato.
Cordialmente
Dr.G.Migliaccio
[#4]
dopo
Utente
Utente
...Quindi in pratica rischio nuovamente un intervento chirurgico,non c'è possibilità che il dolore regredisca con nessun altra terapia???Io ho parlato con il mio medico di questo problema,lui dice che la lastra fatta subito dopo l'intervento và bene,che bisogna aspettare un pò,e poi nel caso vedere il da farsi..Quindi aspettiamo!!!!Sperando di non dover subire un'altro intervento,vi ringrazio..
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,sono nuovamente la signora che ha subito l'intervento di stabilizazzione della colonna.Riguardo i dolori di cui le ho parlato giorni fà,ecco ci sono ancora tutti....sono un pò cambiati come sintomo ma sono sempre presenti,sopratutto la notte,infatti sono giorni che ormai non dormo,passo le notti camminando per casa,e piangendo per il dolore ma sopratutto per il nervoso,infatti a queste condizioni era di gran lunga il mal di schiena.Comunque volevo sapere(visto che il mio medico è di poche anzi pocchissime parole),è possibile che mi si sia infiammato il nervo sciatico?Ho fatto l'rx lombosacrale,e sembra nella norma,insomma non sò che fare...vorrei sapere quanto ancora potrebbe durare qusta situazione,e se mi aiuterebbe fare massaggi o ginnastica???Vi ringrazio per l'attenzione e sono coscente che il vostro non è come una visita specialistica e dettagliata,ma se in qualche modo potreste tranquillarmi,ve ne sarei grata..saluto.
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
credo che i Suoi disturbi possano esser dovuti a una irritazione radicolare o per compressione da parte di uno o più elementi dei mezzi di fisazione o per reazione cicatriziale. Ovviamente non posso esserne certo senza valutare le immagini e senza poterLa visitare.
Certo,se i dolori continuano e non regrediscono nè col tempo nè con i farmaci e si accerta che la causa è una causa diciamo così meccanica, non resta che il reintervento.
Il medico che l'ha operata cosa Le dice?
Mi faccia sapere!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa