Danni neurologici

Verso le ore 4:00 am di Domenica 18 Settembre sono coinvolto in un incidente stradale, ero seduto dietro il lato del conducente e a causa di un ribaltamento (la macchina si ribalta rimanendo dritta sul fianco destro) sbatto e ricado sul mio compagno seduto alla mia destra e quindi bloccato. Preso da un totale shock apro lo sportello, arrampicandomi esco dalla macchina e salto poi giu dalla macchina. Ho spiegato minuziosamente l'evento per farvi meglio comprendere l'eventuale dinamica del problema che vi sto per spiegare, non sentivo nulla oltre un forte shock tantochè tornai a casa a piedi facendomi un lunghissimo pezzo di strada e varie scale per salire in centro città. Successivamente in ospedale attraverso i raggi mi diagnosticano una distorsione del rachide cervicale (colpo di frusta) e una lieve distorsione della caviglia destra. Non mi viene fatto NESSUN ULTERIORE esame oltre i raggi al collo e alla caviglia. Il giorno successivo avverto dolori, vertigini nauesa. Torno impaurito dai vari sintomi in ospedale e, anche alquanto innervositi e scocciati, mi avvertono che è tutto normale e che devo solo aspettare e portare un collare morbido per sette giorni da levare la sera e dormire senza cuscino. Successivamente il mio medico curante mi spiega che la situazione non è così "sciocca" che potrei sviluppare sintomi cronici che potrei portarmi dietro e che bisogna monitorare bene la situazione perchè non è semplice e mi indica di fare fisioterapia dopo aver levato il collare. In cerca di chiarimenti chiedo aiuto a un altro medico curante che mi specifica che c'è il rischio di aver sviluppato danni neurologici ed è quindi necessario fare una risonanza magnetica perchè i problemi neurologici che possono derivare da una distorsione del rachide cervicale possono anche comparire fino a tre mesi dopo l'evento traumatico e che potrei sviluppare anche eventuali gravi complicazioni. Ho ascoltato vari pareri discordanti: - il mio medico curante dice che non c'è da preoccuparsi e che non è grave, ma che comunque questo evento mi porterà degli eventuali problemi cronici che mi porterò dietro - al pronto soccorso mi hanno trattato con molta leggerezza, quasi scocciati dal "solito colpo di frusta" - un medico di mia conoscenza mi ha detto di non sottovalutare l'evento e di fare il più presto possibile una risonanza magnetica. Io attualmente accuso vertigini, pesantezza, nausea, mal di stomaco e dolori articolari e muscolari vari. L'evento è accaduto Domenica 18. Devo ritenere tutto questo "normale" come consigliano in pronto soccorso? O devo preoccuparmi e attivarmi per ulteriori analisi? Cos'altro devo fare? Inoltre, quali sono i problemi cronici e permanenti che può causare un colpo di frusta e cosa mi devo preparare ad affrontare? Si può guarire completamente senza complicanze e futuri problemi da un colpo di frusta? Dopo l'incidente ho avuto paura riguardo l'eventualità di aver subito un trauma cranico asintomatico, e questo mi spaventa tutt'ora.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
a distanza non è possibile orientarsi verso alcuna ipotesi nè diagnostica nè prognostica.
Quel che Le posso dire è che raramente un colpo di frusta porta a complicazioni gravi, ma è giusto che il medico curante tenga presente anche le patologie rare.
Per quanto riguarda il trauma cranico, se Lei al momento dell'incidente o subito dopo non ha avuto perdita di conoscenza è improbabile che vi possano essere evoluzioni peggiorative.
Anche la Sua giovane età è un elemento favorevole a scongiurare le complicanze più gravi.

In ogni caso se attualmente i Suoi sintomi sono limitati al dolore al collo, segua i consigli e le prescrizioni date, segua le indicazioni del Suo medico e vedrà che in breve tempo tali sintomi regrediranno.

Per quanto riguarda la RM, secondo chi gliel'ha consigliata,in quale distretto corporeo bisognerebbe farla?
La RM,come qualsiasi altro esame diagnostico, dovrebbe essere effettuata nel sospetto di una patologia e non per <vedere se c'è qualcosa>., e il sospetto di una patologia lo si ha visitando il paziente, dal cui esame accurato possono o no emergere segni di una eventuale malattia.

Con cordialità

[#2]
dopo
Attivo dal 2011 al 2011
Ex utente
Grazie della tempestiva risposta e dei chiarimenti.
Inizialmente in ospedale mi fecero presente che il colpo di frusta non era nulla di grave o preoccupante e non mi preoccupai più di tanto, ma successivamente tra il medico curante e l'altro parere medico ho cominciato davvero a preoccuparmi.
Non so in quale distretto corporeo dovrei fare questa "consigliata RM", e sinceramente non so neanche quali danni neurologici potrebbe causare un colpo di frusta.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Non lo so neanch'io, visto che non ha alcun disturbo rilevante o tale da giustificare una RM o altri esami diagnostici.
[#4]
dopo
Attivo dal 2011 al 2011
Ex utente
Ho le dita che a volte le sento addormentate o che pizzicano, ma mi hanno detto che questo è normale a causa del colpo di frusta.
Oltre questo la nausea e le vertigini, e oltre l'ovvio dolore, non ho nient'altro.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa