Risonanza magnetica, consulto

Gentili Dottori,

sono un ragazzo di 25 anni che ha fatto una risonanza magnetica a causa di un perenne dolore nella zona parientale posteriore destra. Riporto il referto di una risonanza magnetica effettuata con mezzo di contrasto.

Lieve tumefazione galeale della regione parietale posteriore destra determinata da strutture vascolari ectastiche drenanti in elemento venoso di maggiori dimensioni che attraverso forame dell' osso parietale raggiunge il seno venoso sagittale superiore.
Normale rappresentazione delle restanti strutture venose intracraniche del circolo superficiale e profondo. Sistema liquorale ventricolo-cisternale ampio da note di atrofia corticale. Regolare morfologia delle strutture encefaliche con rilievo di qualche areola di gliosi su base vascolare nella sostanza bianca sopratentoriale dei due emisferi cerebrali.
Assenti areee di patologico potenziamento del parenchima cerebrale dopo somministrazione e. v di contrasto paramagnetico.

Ho effettuato, anche, una biopsia nella stessa zona ed è uscito:

Il quadro morfologico mostra cute con buona rappresentazione degli annessi pilosebacei, sede di fibrosi e di lieve flogosi cronica del derma, in area periannessiale, priva di immagini riferibili a nevo melanocitico.

Ora, sto combattendo con questo dolore oramai da un annetto circa e non riesco a risolvere il problema. Volevo, pertanto, chiedere una cosa:

1) In pratica prima di un anno fa non avvertivo nessun dolore mentre ora avverto questa sensazione di pesantezza. Il referto parla di un problema vascolare: Lieve tumefazione galeale della regione parietale posteriore destra determinata da strutture vascolari ectastiche drenanti in elemento venoso di maggiori dimensioni che attraverso forame dell' osso parietale raggiunge il seno venoso sagittale superiore. E' un qualcosa di operabile? Se si, come? Oppure si potrebbe fare un trattamento farmacologico?

C'è qualche esperto particolare su queste problematiche che potrei consultare? Angiologo di Napoli, Chirurgo vascolare?

Grazie mille per le risposte.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Gent.le utente,
sembrerebbe avere una malformazione vascolare che interessa vasi e teca cranica, quest'ultima o erosa o congenitamente presentante una soluzione di continuo. E' come se avesse una breccia craniotomica e questa provoca dolore intenso.
Le consiglio una valutazione clinica neurologica diretta pertando con sè la RM che deve essere visionabile.
Resto a disposizione.

Cordialmente,
Dr. Otello Poli
http://www.europeanhospital.it/uos/neurologia_clinica.html

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa