Ernia l5 s1

Sono un ragazzo di 23 anni, sportivo e prima d ora non avevo mai sofferto di mal di schiena. Il 10 gennaio scorso mi becco un mal di schiena che nei giorni dopo diventa lombosciatalgia, bloccandomi tutta la gamba sinistra,Riposo a letto forzato e faccio prima una settimana di miorilassanti e siringhe poi la situazione non migliora e mi viene prescritto un ciclo di compresse di Medrol a scalare ogni 4 giorni. Verso inizio febbraio inizio a sentirmi meglio, comincio a sforzare un po di piu ritornando alla vita quotidiana ma ecco che si rinfiamma di nuovo il nervo sciatico. Riprendo sotto indicazione medica il Medrol e la situazione migliora in pochi giorni. Ho appena ritirato il referto della risonanza magnetica che dice testualmente:
"L'indagine evidenzia attenuazione della fisiologica lordosi del tratto lombare che mostra ineccipienti manifestazioni di spondilosi con ipertrofia delle masse articolari vertebrali interapoofisarie. Metameri vertebrali ben allineati. Normale risulta l'ampiezza del canale vertebrale, la morfologia del cono midollare e delle radici della cauda equina che risultano normodecorrenti A livello degli spazi inter somatici compresi tra D 11 ed L4 si dimostrano irregolarita del pronto osseo delle limitanti somatiche affrontate ove si dimostrano erniazioni dei dischi inter somatici a configurare multipli noduli intraspongiosi tipo Schmorl. I dischi intersomatici a tali livelli, risultano ridotti in spessore e disidratati Le caratteristiche dei reperti segnalati risultano compatibili con morbo di Scheuerman .
A livello L5-S1 si evidenziano alterazioni degenerative discali espresse da marcata riduzione in spessore, disidratzione del nucleo polposo e protrusione posteriore .La protrusione discale si configura come grossolana focalità erniaria mediana paramediana sn estrusa omolateralmente discendente a disposizione retrosomatica con occupazione del recesso laterale ed estensione in senso distale fino al terzo medio di S1 determinando marcata impronta sull'astuccio durale e sulla radice di L5 corrispondente. A livello L4 L5 si dimostra protrusione posteriore del disco intersomatico determinante modesta impronta ad ampio raggio sulla parete anteriore dell'astuccio durale."

Al momento ho dolore nella parte del gluteo ma lo sciatico non si fa tanto sentire, ma non riesco a fare alcuni movimenti come flessione in avanti, il Lasegue è positivo a 50 gradi circa. Cosa mi consigliate di fare?
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Si faccia vedere in ambito specialistico.
Può essere che il Collega, rilevando solo un fatto infiammatorio-irritativo, possa decidere con un comportamento ancora conservativo consigliando riposo, uso di corsetto semirigido, terapia antireattiva (magari ancora cortisone, ma a maggiori dosi e per via parenterale...).
Qualora, invece, emergessero anche deficit motori/sensitivi di una certa rilevanza, è possibile che Le venga consigliato un trattamento chirurgico di decompressione radicolare.
In tale circostanza chieda al Collega se sarà possibile un tipo di trattamento con tecnica mininvasiva (per i particolari della quale, La invito a leggere gli articoli che ho pubblicato sulla mia pagina web).
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
A parte il lasegue positivo non ho deficit significativi. Ho fatto i test dei riflessi e di forza tipo movimenti dell alluce e caviglia e sono buoni. Comunque al piu presto andrò da uno specialista. Ci sta che non avendo recuperato appieno nel primo periodo ho sforzato troppo e ho avuto una ricaduta? O è un segnale preoccupante? La ringrazio intanto per la sua professionalità messami a disposizione.
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Se ha piacere, faccia conoscere il parere dello Specialista.
Cordialmente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore sono stato oggi dallo specialista. La situazione è migliorata, provo ancora fastidio solamente flettendo la schiena cercando di portare le mani a terra. Mi ha fatto camminare sui talloni e sulle punte non riscontrando alcun dolore. Poichè sta migliorando non mi ha prescritto alcun farmaco e mi ha consigliato un periodo di riposo( no sforzi , no bici, no stretching) di 3-4 settimane. Tra 2 settimane potrei cominciare a fare nuoto e vedere come va.
Ma qual'è la possibilità che la lombosciatalgia si ripresenti in futuro? E cosa potrei fare per prevenirla e favorire il massimo raissorbimento dell ernia? Mi sconsiglia di fare pesi in palestra e bici(sartuariamente) ? Ovviamente gli squat con pesi lo elimino a prescindere.
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
C'è la possibilità che si ripresenti, ma, se Lei fa una vita igienicamente sana per la colonna, le probabilità diminuiscono e l'eventuale recidiva dei disturbi ben può essere meno importante.
Sì, Le sconsiglio ogni sport "pesante" o che, comunque, incida sulla schiena.
Cordialità.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Facendo pesi leggeri su panca piana e inclinata vado comunque a sollecitare l'ernia ? E per quanto riguarda la bici (asfalto e sterrato ben tenuto) ?
[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Solo su panca piana.
La bici solo su asfalto "bello liscio", tipo autostrata (quindi, niente piccoli avvallamenti o piccole cunette o fondo appena dissestato...): direi sicuramente meglio la ciclette.
Cordialità.
[#8]
dopo
Utente
Utente
OK,allora la palestra me la posso scordare ... anche per quanto riguarda l allenamento delle gambe su leg extension vado a sollevitare troppo? Perché a questo punto tolto il nuoto non c è modo di potenziare la muscolatura o mi sbaglio ?
[#9]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Sono da considerare vietati tutti i movimenti o sforzi che convolgano la colonna ed i movimenti di questa (no flesso/estensioni o rotazioni).
Cordialità.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Certo , a chi dovrei rivolgermi per individuarne le cause e cominciare un adeguato percorso di recupero ?
[#11]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Contatti un Fisiatra della Sua zona...., eventualmente, a fine ciclo, ci si può risentire.
Auguri cordiali.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Sono stato da un fisiatra con visita specialistica ambulatoriale( pagando il ticket). Siccome non sono residente non posso effettuare la fisioterapia convenzionata e a parte quello non mi ha detto granché, si figuri che non ha nemmeno visto la risonanza. Nel frattempo sto facendo nuoto 2 3 volte a settimana facendo anche molto dorso, il dolore lo sento raramente . Mi sa dire se posso fare pettorali su panca piana con manubri leggeri su panca piana ? Grazie mille , cordiali saluti.
[#13]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Su panca piana, quindi senza coinvolgere minimamente la schiena, li farei.
Cordialmente.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa