Ernia cervicale c3 c4 c6 c7 e herpes zoster

Salve,

da anni ho un dolore alla cervicale dal lato sinistro. Lavoro ore al computer e ho condotto uno stile di vita sedentario e stressante negli ultimi anni: il dolore si è intensificato negli ultimi anni e soprattutto negli ultimi mesi. Il 18 dicembre, dopo un periodo davvero stressante, ho iniziato ad avvertire leggere fascicolazioni a riposo. Ovviamente mi sono spaventata tantissimo dopo aver cercato su google. Sei anni fa ho avuto di un episodio di sindrome ansioso-depressiva e dopo aver parlato con il mio medico generico ho potuto constatare un nesso tra ansia e fascicolazioni. Ho avuto, a causa dello stress, anche un calo delle difese immunitarie, per cui mi è venuta una cistite e un herpes labiale che si è trasformato in zoster, prendendo un nervo facciale. Per fortuna il medico ha individuato subito l'herpes, peraltro senza eruzione cutanea, ma presente con escoriazioni solo nel cavo orale e che ha raggiunto l'occhio, gonfiando un po' le palpebre. Ho preso lo Zelitrex per una settimana e continuo a prendere una compressa al giorno di Aciclovir. Il medico mi ha detto di continuare Aciclovir per tre mesi.
Ho effettuato una RM ipotizzando che le fascicolazioni derivassero da una compressione dei nervi a causa dell'ernia cervicale. Trascrivo il responso:

RM COLONNA CERVICALE
Ai livelli C3-C4 e C6-C7 è presente modesta protrusione discale posteriore. Non si evidenziano significative alterazioni discali a carico dei rimanenti spazi intersomatici del tratto cervicale. Il canale vertebrale presenta ampiezza regolare.
Non evidenti lesioni midollari.
Nettamente attenuata la lordosi cervicale.
RM COLONNA LOMBO-SACRALE
Dismorfismo di transito lombo-sacrale per emisacralizzazione sn di L5. Conservata l'ampiezza degli spazi intersomatici del tratto lombare senza evidenti significative alterazioni discali. Il canale vertebrale presenta ampiezza regolare. Assenza di lesioni a carico del cono midollare e della cauda. Conservato l'allineamento metamerico.

Sto inoltre curando le fascicolazioni con una compressa di Sereupin al giorno, consigliatomi dal neurologo. Ho effettuato inoltre due visite neurologiche con riscontro negativo. Le fascicolazioni sono diminuite, ma le percepisco ancora.
Le mie domande sono:
C'è una relazione tra le fascicolazioni e le ernie cervicali? E' corretta la terapia che sto seguendo (Sereupin)?
E' giusta la terapia per Herpes Zoster che sto facendo?
Dovrei effettuare altri esami per capire cosa mi è successo? Che tipo di terapia posso seguire per curare l'ernia cervicale? Ho iniziato nuoto due volte a settimana, ma non riscontro grandi miglioramenti ancora.

Grazie di tutto e spero in una vostra risposta, anche perché sto attraversando un periodo davvero brutto.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
a distanza non è possibile, perché illegale oltre che contrario alla deontologia medica, fornire indicazioni terapeutiche o addirittura modificare una terapia in corso, come anche ovviamente esprimere una diagnosi.

Le posso solo dire che, da quanto è riportato nel referto della RM che le protrusioni in sede cervicale non sembrerebbero essere responsabili dei sintomi che riferisce, come anche quanto repertato in sede lombare.
Sarà pertanto utile un consulto con lo specialista neurochirurgo.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore

la ringrazio per la risposta repentina.
Aggiungo che ho effettuato analisi del sangue e delle urine (persino il dosaggio degli elettroliti, il cpk, elettroforesi sieroproteine) e non risulta alcuna anomalia, tranne la prolattina leggermente alta e gli anticorpi antitireoperossidasi anch'essi leggermente alti.
Aggiungo che ho ancora disturbi al nervo facciale (dove si è presentato l'herpes), tra cui rossori del cavo orale proprio lungo il lato lungo il quale si è presentato l'herpes. Tutto questo a distanza di quasi un mese dall'inizio delle cure (8 febbraio) e dall'esordio dell'herpes (fine gennaio).
In più, ho disturbi del sonno, che è molto agitato (mi sveglio sempre nel cuore della notte) e qualche fascicolazione prima di addormentarmi.
Non so veramente come fare. Lei ritiene che un consulto neurochirurgico possa aiutarmi? Pensa che le fascicolazioni siano legate a stress e ansia o a qualcos'altro? Non ho mai avuto problemi prima d'ora di questo genere.
Grazie e cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa