Stabilizzazione lombare

Buon giorno ho 46 anni dovrei fare un intervento x stabilizzazione anteriore l5/s1 x un black disc .ma un altro specialista mi sconsiglia quest intervento x che attraverso l addome potrebbe essere pericoloso e mi propone stabilizzazione classica attraverso la schiena un altro mi metterebbe un distanziatore interspinoso vorrei un parere su quale intervento fare
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
non ho disponibili i Suoi dati clinici e nemmeno gli esami eseguiti, quindi non posso che dare un parere generico.

Intervenire per via anteriore solo per una discopatia L5-S1, soprattutto nei pazienti maschi, vi è un alto rischio di complicanze che, per la patologia da trattare, a mio parere è inutile correre.

La stabilizzazione con viti interpeduncolari e barre penso sia la soluzione migliore, sempre che i sintomi da Lei accusati (che però non descrive) siano riferibili a una instabilità.

Il distanziatore interspinoso le cui indicazioni e i cui effettivi benefici sono ancora al vaglio della Comunità Scientifica, seppur è tecnicamente facile, non ha ancora convinto della sua reale efficacia.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio x avere risposto Dott. Migliaccio .La lombalgia non e severa ma presente e mi crea difficolta sopratutto alla guida del auto e nella posizione seduta, nello svolgere il lavoro dove sono costretto a piegare la schiena di continuo .ho eseguito infiltrazioni senza risultato sia intradiscale che alle faccette. La RM evidenzia un black disc e una lieve instabilita. Questa situazione dura da parecchi anni e avrei tanto voglia di risolverla
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
La cosa è risolvibile, basta fare la diagnosi esatta e di conseguenza attuare la terapia idonea
[#4]
dopo
Utente
Utente
Di nuovo grazie Dott. x la sua attenzione ma quello che volevo sapere e quale potrebbe essere l intervento piu indicato a seconda dei sintomi da me descritti e se e il caso di fare un intervento visto che non rimango bloccato ma ho solo una lombalgia cronica che peggiora nella posizione seduta o alla guida del auto anche solo dopo pochi minuti
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Lo si può stabilire solo dopo un esame clinico e la valutazione degli esami radiologici
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno sto continuando con la ginnastica posturale che mi da abbastanza beneficio lunica cosa che non passa e il dolore nella posizione seduta auto in particolare che mi porta dolori lombari appena mi siedo
x questo mi e satto consigliato un dispostivo tipo aspen che secondo il dottore alzado le vertebre in flessione il disco non andrebbe piu a comprimere le strutture nervose
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Mi sembra di aver esposto il mio parere, in particolare sull'aspen, seppur limitato dalla mancanza di una visita diretta.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno chiedevo un consiglio sul mio perdurare della
lombalgia .Sono gia passati 2 anni dove continuo con la ginnastica e devo dire che sto meglio ,ma ancora non riesco a mantenere una una posizione da seduto sopratutto automobile dove i dolori lombari si fanno sentire dopo qualche minuto e diventano insopportabili .Mi avrebbero chiamato x fare l intervento di sostituzione disco l5/s1 con disco artificiale Chiedevo se un intervento del genere puo arrecare danni agli organi vicini ma sopratuutto quale potrebbe essere la soluzione senza dovere fare dei grossi interventi considerando che ho solo un disco degenerato ,nero ,con piccola ernia e senza un apparente instabilita questo da referto dopo avere fatto lastre in dinamica
[#9]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Concordo con quanto affermato dal Dott. Migliaccio circa i rischi (anche di potenza) di un intervento anteriore. Tale tecnica andrebbe eseguito solo in caso di assoluta necessità.
In alternativa, se proprio necessario, si dovrebbe prima cercare di "alleggerire" la protrusione erniaria con metodi più classici e meno invasivi.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringranzio tanto dottore x la risposta .Le volevo chiedere che cosa intente con alleggerire la protusione ho gia fatto le infiltrazione alle faccette articolari e intradiscale senza nessun beneficio, e x che nella posizione seduta si scatena il dolore lombare e non sciatico ? la protusione non dovrebbe premere sui nervi spinali ,quale potrebbe essere la causa ?
[#11]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Per alleggerimento intendo la diminuzione di volume del disco, ormai degenerato, e conseguentemente la minor o nulla forza del disco ormai rimpicciolito a premere sui nervi e sulla parte anulare del disco che mantiene una sua innervazione.
Durante la stazione eretta (quindi anche assisa) la colonna preme sulle vertebre più basse e facilita quell'effetto compressivo di cui sopra. Stando seduto, come un automobilista, lo schiacciamento è costante ed immodificato (stando in piedi si può variare la modalità compressiva) per cui se la super-pressione si limita all'anulus ha essenzialmente lombalgia, mentre estendendosi verso le radici ha sciatalgia o lomboscialtalgia o essenzialmente sciatalgia
A grandi linee, è questo il meccanismo dei Suoi disturbi (anche se ancora non mi sono chiari in maniera particolareggiata).
Credo che sostanzialmente per i suddetti motivi, il Dott. Migliaccio sia perplesso per l'aspen.
Ritengo che, a distanza e senza aver visto le immagini neuroradiologiche, non si possa aggiungere altro.
Cordialità.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore credo di avere capito cosa intende dire .
Quali potrebbero essere le tecnice piu adatte al mio caso ?
cosiderando che non ci sono compressioni sulle radici soltanto quando sollevo dei pesi anche non ecessivi ho dolore lungo la gamba dx mentre la piccola ernia si trova a sx Volevo chiederle se e vero che quando ce un disco degenerato vi e anche una leggera instabilita ? era xquesto che mi era stato consigliato l aspen
[#13]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Direi che vi è una cosiddetta microinstabilità in quanto la colonna in quel tratto non è integra e le due vertebre (sopra e sotto) tendono a non mantenere costantemente il loro fisiologico rapporto in quanto uno degli elementi portanti si è indebolito. Ma, presumibilmente, l'aspen non svolgerebbe, nel Suo caso, a pieno la funzione che gli si vorrebbe assegnare.

Il Suo Neurochirurgo dovrebbe vedere le immagini della rmn, aggiungerei le x-grafie dinamiche della colonna lombo-sacrale, e visitarLa per vedere la corrispondenza delle x-immagini con la obbiettività clinica. Da tutto ciò deriverà il suggerimento sul miglior comportamento da tenersi.
Cordialità.
[#14]
dopo
Utente
Utente
Il referto delle dinamiche non parlava di instabilita le ho fatte due volte dicono che ho solo il disco ridotto di spessore e una sarcalizzazione di l5 Levolevo chiedere se puo essere ulite l ozonoterapia ?
[#15]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Non credo.
[#16]
dopo
Utente
Utente
Dottor Della Corte grazie di nuovo x avere dedicato il suo tempo nel rispondere alle mie domande . Le chiedo un ultima cosa quale potrebbe essere la tecnica piu adatta al mio caso nel decomprimere il disco tenedo conto che sono 2 anni che pratico ginnastica posturale dove ho trovato un notelvole beneficio ma ancora non posso stare seduto senza dolori
[#17]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Questo lo lasci scegliere al Neurochirurgo che la rivaluterà in ambulatorio e, quindi, potrà mettere insieme tutti quegli elementi di cui Le ho parlato.
Cordialità.
[#18]
dopo
Utente
Utente
volevevo chiedere se un trattamento con discolisi puo essere efficace anche se non ce compressione sui nervi spinali ma solo lombalgia
[#19]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
No
[#20]
dopo
Utente
Utente
Salve dot della crte ma mi può spiegare x che non dovrebbe funzionare se l ozono va a seccare il disco non si dovrebbe ridurre di dimensioni in modo da non premere sulle strutture intorno che provocano o la lombalgia?!
[#21]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
L'ozono, per avere un effetto (teorico) dovrebbe essere iniettato direttamente nel disco; cosa che si deve fare in sala operatoria con la brillanza. Iniettarlo in paralombare non ha significato, neanche teorico.
Se iniettato nel disco (sala operatoria, Anestesista...), si diceva che avrebbe avuto l'effetto da Lei descritto. Oggi, sono rimasti in pochi a sostenere ciò (d'altra parte non dimostrato) e si sostiene che l'effetto benefico derivi da una migliore vascolarizzazione/ossigenazione della radice....
Ho personalmente osservato molti/troppi paz. che non avevan ricevuto alcun sostanziale beneficio dal trattamento.

Ho avuto notizia che, nell'attuale fase emergenziale, l'ozono è stato spesso adoperato per disinfettare/sanificare gli ambienti e/o gli strumenti od oggetti vari.
Cordialità.
[#22]
dopo
Utente
Utente
Intendevo iniettato nel disco e nel caso ascigasse un po il disco si potrebbe avere beneficio anche se non ce una grossa ernia ma piccola che non comprime nervi ma provoca solo dolori lombari?
[#23]
dopo
Utente
Utente
Possibile che non ci sia un esperto che utilizza questa tecnica in grado di dare consigli utili!!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa