Utente 100XXX
Salve, ho 57 anni e da un paio d'anni soffro di terribili mal di schiena.Il 17.12.2007 ho fatto una RM LOMBOSACRALE con questo esitao:l'esame RM eseguito nelle sezioni assiali e sagittali (tecnica FRFSE,FSEOPT) nelle sequenze pesate in T1 e T2, ha mostrato scoliosi destro-convessa;abolita la fisiologica lordosi.Fenomeni di artrosi intersomatica ed interapofisaria.Impronte di Schmorl a carico delle limitanti somatiche. Marcati eventi disidrativi su base degenerativa dei dischi intervertebrali.Da L2 a L5 modeste protrusioni discali circonferenziali che contattano il sacco durale e che tendono ad estendersi verso i recessi laterali. Normale il segnale del cono midollare e della cauda. RC:sclerectasia aortica.

Io vivo a Lecce.Se fosse necessario operarsi dove consigliate farlo.
Grazie anticipatamente per il consulto,Edoardo.

[#1]  
Dr. Marco Mannino

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CUNEO (CN)
TAGGIA (IM)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
MARINA DI GIOIOSA IONICA (RC)
ALBA (CN)
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Caro Signore,
il quadro descritto nella risonanza è quella di un'artrosi della colonna vertebrale lombare associato ad una scoliosi. Per desumere la necessità di un intervento chirurgico è necessario visitarla e visionare l'esame eseguito. QUindi le consiglio una visita neurochirurgica.
Anche se mi sembra tutto sommato un quadro abbastanza tranquillizzante che potrà eventualmente giovarsi di procedure di natura non chirurgica.
Cordialità
Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com

[#2] dopo  
Utente 100XXX

Egregio dottore cosa mi consiglia fare per alleggerire i dolori abbastanza frequenti.Mille grazie,Edoardo.

[#3]  
Dr. Marco Mannino

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CUNEO (CN)
TAGGIA (IM)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
MARINA DI GIOIOSA IONICA (RC)
ALBA (CN)
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Caro Edoardo, prenda dei farmaci al bisogno. Ne parli con il suo medico curante in attesa della valutazione neurochirurgica.
Cordialità
Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com