Utente 557XXX
Buonasera,

sono un tecnico di radiologia medica. Domenica ho effettuato una tac a mio padre nell'ospedale in cui lavoro, poichè lamentava dei continui mal di testa, e purtroppo ho visto quello che non avrei mai voluto vedere. Una formazione tra i ventricoli di 2, 5 cm circa, con margini regolari e ben definiti, e una lesione piu in basso a livello della zona temporale dall'aspetto proliferativo ma non delineata come la precedente. I medici ancora non si sono sbilanciati nella diagnosi poichè hanno preferito aspettare l'esito di una RM ad alto campo che farò fare nella giornata di giovedi, ma purtroppo lavorando in questo campo ne ho viste tante di questo tipo di lesioni e già, con quasi certezza, so di cosa si tratta. Nel maggio 2018 aveva già avuto una piccola ischemia sempre nel lobo temporale di sinistra ma risoltasi nel giro di un paio di giorni, è possibile che anche questa sia stata la causa scatenante?

Sapendo già che dovrà effettuare prima una biopsia, volevo chiedervi, è possibile effettuare anche su questo tipo di lesioni un trattamento con cyber knife? O questa viene usata solo per lesioni metastatiche di piccole dimensioni? Prima di tutto dovrà effettuare anche un'operazione chirurgica?

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Credo che prima di ogni trattamento si debba fare la diagnosi.
Se la lesione in sede temporale era un'ischemia e l'attuale una di altra natura, non vi è alcuna relazione.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 557XXX

La ringrazio. Domani effettueremo la RM poi lunedì sarò al BESTA a Milano

[#3] dopo  
Utente 557XXX

Buonasera, abbiamo provveduto ad effettuare la biopsia di cui otterremo risposta entro fine settimana, però quasi sicuramente si tratta di un glioma. Nel frattempo, qualcuno si è espresso come non favorevole all'esecuzione dell'intervento chirurgico e adottare esclusivamente un approccio di tipo chemio e radioterapico, però io non voglio arrendermi voglio sentire anche altri pareri e voglio far vedere le immagini della risonanza ad altri chirurghi.

C'e' qualche dottore di buon cuore che è disposto a visionare le immagini della risonanza e a dare una sua opinione ? Mi trovo in una situazione terribile e sto cercando di fare tutto il possibile per il mio papà.

Grazie infinite

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Personalmente Le do la mia disponibilità, ma sarà meglio attendere l'esito della biopsia, a seguito della quale i colleghi del Besta saranno più precisi sulla strategia terapeutica
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano