x

x

Pillola mal di testa cervicale

Buongiorno,
Giovedì scorso sono andata al pronto soccorso per un forte mal di testa che partiva da fine collo fino ad altezza occhio sinistro, unito a vomito e brividi freddo caldo. Soffro spesso di mal di testa (cervicale) ma solitamente con un antidolorifico passa. In ospedale mi hanno fatto vari esami del sangue, tutto nella norma e la tac (dove il medico parlava di un trombo, forse un falso negativo). Mi tengono la notte e la mattina, arrivato il Dottore radiologo, mi comunicano che é tutto apposto. La dottoressa che mi rilascia mi da una cura (paracetamolo e diezepam) e mi dice di valutare con il ginecologo se continuare a prendere la pillola (belara che assumo da 3 anni e mezzo) o meno perché potrebbe dipendere anche da questa. Quando mi é stata prescritta non mi hanno fatto fare dosaggi ormonali. Mi chiedo se oggi devo riprenderla, dopo il normale stop dei 7gg o se é meglio sospenderla?
Inoltre ho eredità di trombo flebite (mia mamma durante il parto). Dovrei effettuare l’esame per la trombofilia?

Resto in attesa di vostre
Grazie

Clizia
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,3k 2,1k 23
Gentile Utente,

da quanto scrive probabilmente siamo in presenza di una cefalea di tipo emicranico.
Non possiamo essere noi a stabilire se continuare ad assumere l'anticoncezionale, per questo deve rivolgersi al Suo ginecologo.
Come la hanno detto al P.S. è possibile che la pillola abbia un ruolo scatenante la cefalea.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio