Utente
Buonasera sono una ragazza di 30 anni. Ho scoperto un anno fa di avere 2 cavernomi, uno di circa 4 mm lungo il profilo laterale destro al passaggio ponte mesencefalo e l'altro di 7 mm in sede periventricolare al passaggio della cella media corno occipitale del ventricolo laterale sinistro entrambi avevano sanguinato.
Chiedo questo consulto perché da qualche giorno avverto dei sintomi strani alle mani sopra tutto come l'anno scorso, inizialmente mi è iniziato tutto al lato sx tensione alla mano, mandibola e gamba, anche nel toccare gli oggetti come se facessi fatica. Due giorni fa ho avvertito un bruciore alla testa al latro sinistro e poi ho iniziato ad avvertire le stesse problematiche alla mano di destra. Sento una specie di debolezza e rigidità alle mani e come se sentissi una tensione nel prendere le cose in mano.
Ho effettuato una RM di controllo un mese fa ed era rimasto tutto invariato. Ma i sintomi sono iniziati qualche giorno fa.
Sono anche molto stressata
Chiedo se sono sintomi che si possono attribuire ad un eventuale sanguinamento dei cavernomi o riguarda ansia e stress?
Grazie saluti.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
La presenza di cavernomi multipli, che sono costituiti da capillari dilatati in maniera irregolare, significa essere portatori di una patologia malformativa vascolare evolutiva. Nella gran maggioranza dei casi essi possono anche essere asintomatici ma possono causare segni neurologici variabili, come le crisi epilettiche, le cefalee aspecifiche, i deficit neurologici focali transitori e progressivi, e/o le emorragie cerebrali. E ciò, purtroppo, è del tutto impredittibile. Per cui, se attualmente sta lamentando disturbi a carico dell’emisoma controlaterale alla localizzazione dei cavernomi, il mio suggerimento è che esegua un nuovo accertamento con RM con contrasto.
Se lo desidera, mi informi pure del risultato, in quanto sono interessato al caso.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, la ringrazio per la risposta.
Mi sono recata al pronto soccorso, visto che avvertivo un malessere generale. Hanno eseguito una tac cranio senza contrasto (esame durato giusto circa 2 minuti) per controllare che non vi erano sanguinamenti. È risultato negativo. Non sanno a cosa attribuire questi sintomi.

Dalla tac sono riusciti a vedere il cavernoma quello di 7 mm, ed una ciste alla pineale che già sapevo di avere. Il cavernoma piccolo del ponte mesencefalo con la tac non si è visto.
In ogni caso se ci fosse stato un qualsiasi sanguinamento lo avrebbero notato con la tac anche nella zona del ponte mesencefalo?
Ho sempre vari sintomi strani, del tipo strane sensazione al volto a dx, o le dita rigide della mano a dx, poi prende anche a sinistra.. È vero anche che sono molto in tensione per questo problema che ho.
Lei a cosa potrebbe attribuire questi miei sintomi?
Grazie
Saluti

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La presenza di emorragia è prontamente rilevabile anche attraverso una TAC senza mezzo di contrasto, per cui se l’esame ha escluso sanguinamenti recenti credo possa tranquillizzarsi e riferire i fenomeni che ha descritto ad una più che legittima condizione di ansia.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, grazie nuovamente per la risposta.
La rigidità alla mani che avverto ora di più alla destra può dipendere dalla tensione muscolare? Ho anche sempre costantemente dolori alla cervicale.
Stanotte avvertivo un calore alla testa nella parte sinistra dove ho il cavernoma,secondo lei può trattarsi sempre di un sintomo di ansia? Ho sempre un'angoscia costante come se avvertissi la sensazione che mi blocca il corpo, i movimenti e un senso di stordimento.
Grazie
Saluti

[#5]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
I fenomeni che lei ha descritto nel suo ultimo intervento sono a mio avviso una mera espressione di ansia, perché il cavernoma non può essere responsabile di queste manifestazioni .
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
Per qualche giorno i sintomi avvertiti sono migliorati. Dopo qualche giorno si è presentato un formicolio costante per 4 giorni alla mano e piede destro. Presa dall'angoscia mi sono recata al pronto soccorso dove hanno tenuto opportuno farmi un'altra tac. Per fortuna è risultata negativa al sanguinamento.
L'esito riporta
Le strutture mediante in asse. Non segni di emorragie intracraniche recenti. Iperdensita puntiforme in regione periventricolare del ventricolo laterale sx sostanzialmente invariata rispetto all'indagine precedente del 14.08.19 compatibile con il noto cavernoma. In regione frontale paramediana dx segni di cisti aracnoidea del diametro di circa 8 mm. In regione infra e sovratentoriale non segni di ulteriori lesioni focali.
Accentuato il IV ventricolo.
Per il resto regolare ampiezza degli spazi liquorali interni ed esterni.

Avrei due domande.
Cosa significa accentuato il IV ventricolo?
Non era mai uscito questo referto nelle risonanze precedenti e nella tac eseguita 11 giorni fa. Mi devo preoccupare?

È l'altra domanda è se 2 tac così ravvicinate distanza di 11 giorni possono fare male.

Grazie Saluti!

[#7]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Probabilmente il radiologo ha voluto dire di volume aumentato. La TAC è basata su emissioni di raggi X, quindi non è innocua.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, la ringrazio per la risposta.
Cosa può significare volume aumentato del IV ventricolo?
Essendo quindi raggi X col tempo potrebbero causarmi dei danni?

Grazie
Saluti

[#9]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Significa più grande di quanto dovrebbe essere. Certamente le radiazioni non fanno bene, se non è strettamente necessario, meglio evitarle. Invece, la risonanza Magnetica è del tutto innocua.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#10] dopo  
Utente
Dalla risonanza effettuata un mese e mezzo fa non era risultato l'aumento di volume di questo ventricolo e non era specificato nemmeno nella tac effettuata 11 giorni prima dell'ultima. Ci sono delle cause specifiche che causano questo aumento del ventricolo?
Sono preoccupata anche per queste tac che ho eseguito, ho paura che possano influire sui cavernomi che ora sono di natura benigna e trasformarsi e diventare maligni. Mi scusi la mia insistenza, ma sono molto preoccupata!

La ringrazio!

[#11]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Una dilatazione isolata del solo IV ventricolo è condizione estremamente rara e che configura una condizione patologica abbastanza importante (sindrome di Dandy-Walker) ed escludo che possa riguardarla. Comunque, lei comprende quanto sia arduo attraverso un consulto online dare opinioni sull'aspetto morfologico di una struttura cerebrale, che per altro viene a mala pena definita "accentuata". Si rivolga al suo neurochirurgo di riferimento che osservi l'indagine e possa tranquillizzarla.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#12] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, la ringrazio nuovamente per la risposta.

Avendo eseguito una RM con contrasto i primi di luglio se ci fosse stata questa sindrome di dandy walker si sarebbe vista?

Si sto aspettando il neurochirurgo che mi segue perché attualmente è in ferie ancora.

Saluti!
Buonasera