Utente
Buongiorno,
Sono Chiara, sono mamma e maestra.
Sono alta 1, 60 m e peso circa 50 kg, ho 36 anni.
Sono fortemente astigmatica sin da bambina.

Chiedo consulto per capire l'instabilità che mi attanaglia.

Ho sofferto10anni fa degli stessi sintomi risoltisi dopo 7 mesi in maniera spontanea: ho avvertito una forte tirata all'interno dell'orecchio, un forte acufene e un "tac" interno nell'orecchio.

A ottobre 2019mi sono sentita strana, agitata senza ragioni.
Ho avuto quotidianamente e solo in posizione eretta molti episodi di sbandamenti accompagnati quasi sempre da questo senso di tirata dentro l'orecchio sinistro, come se ci fosse un elastico a cui sono legata.
Non vedo gli oggetti muoversi, ma percepisco me stessa in movimento, per pochi secondi.
E' come se camminassi sul materasso, come se oscillassi.
Da seduta la sensazione è meno intensa, da distesa è assente.
Dormo bene tutta notte, ma dopo poco che mi alzo ci risiamo.
Sono attacchi che mi vengono più volte al giorno e mi lasciano scombussolata e stanca mentalmente, a volte con mal di testa.
Verso metà dicembre gli sbandamenti hanno iniziato a essere meno frequenti fino a scomparire quasi del tutto a febbraio.
A gennaio ho iniziato con dei massaggi fisioterapici e devo dire che a parte un po' di contrattura muscolare alla spalla sinistra e qualche tirata nell'orecchio, sto abbastanza bene.
A fine luglio, in vacanza, di nuovo vertigini (andando a vedere delle cascate soffro l'altezza, io che ho sempre amato i punti panoramici e anche nei centri commerciali mi sento strana), ma i sintomi si allargano: senso di tirata e sensazioni di freddo o caldo o solletico nell'orecchio sinistro, formicolio al braccio sinistro e alla guancia sinistra con dolore alle arcate, come se i denti fossero troppi e stanchezza agli occhi.
Indago: la fisiatra mi fa fare una RM al rachide cervicale e mi dà celebrex per 10 giorni al mese per 3 mesi più massoterapia.
Le prime2pastiglie mi fanno agitare di notte, però continuo.
Faccio anche un massaggio dal terapista e le vertigini sembrano migliorare.
Prendo massigen integratore e con quello per alcune ore va molto meglio, dopo 1settimana di integratore sono senza vertigini per qualche giorno.
Poi tornano.
Gnatologo: la mia ATM non ha anomalie, ma i miei muscoli mandibolari sono molto tesi, c'è un trigger point nella guancia e mi indica 3esercizi per scioglierlo e evitare i serramento, se ciò non basta faremo un byte notturno.
L'otorino vede la mia RM mi fa una visita frettolosa dicendo che il problema non è nell'orecchio.
Ad oggi non so come gestire gli attacchi, che sono numerosi e iniziano a darmi molto pensiero.

Riporto esito RM: Rettilineizzazione del rachide cervicale con manifestazioni spondilosiche a C5-C6 (cos'è?).
A C5C6 disidratazione del disco interposto abbassato di spessore e con marcata protusione discale posteriore mediana prevalente a destra.
Midollo spinale cervicale di regolare morfologia e segnale e nella norma i diametri del canale rachideo.

Grazie a chi mi risponderà.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Se ho capito bene, Lei non ha fatto una rmn encefalica.

Comunque, farei una rmn encefalica e cervicale, sia senza che con mdc, ed anche una angio-rmn sia encefalica che cervicale.
Bisognerebbe togliersi il dubbio che non vi sia, in qualche punto, un conflitto vascolo-nervoso in grado di provocare gli attacchi di cui parla.
Immagino che Lei non abbia ipertensione arteriosa (nemmeno a tratti episodici...), nè altre patologie note.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta!
Devo chiedere l'impegnativa di tali esami al mio medico curante? No non ho ipertensione, la mia pressione è 78-80 e 100 la massima di solito, solo all'esordio dei miei disturbi mia mamma mi ha misurato la pressione ed era nella norma ma un po' più alta e i battiti erano molti. A parte questo disturbo e le mie ovaie micropolicistiche, sono sempre stata sana. La mia preccupazione sicuramente gioca, ma deriva dal malessere che mi provocano gli sbandamenti, vorrei trovare un modo per tenerli a bada almeno! Mi chiedevo se può il mio forte astigmatismo con presbiopia dare questi disturbi di sbandamenti e stanchezza mentale? Lo chiedo perchè gli occhi li sento sempre molto affaticati non tanto come vista, ma come muscolatura.
Ringrazio per l'attenzione!

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se gli esami consigliati saranno tutti nei limiti di norma, sentiremo anche un Oculista.
Grazie a Lei.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottori, vi aggiorno.
Sono stata da un neurochirurgo che mi ha visitato e mi ha detto che la mia schiena non ha problemi e nè è causa dei problemi di sbandamento ricorrente di cui soffro.
Mi ha consigliato di andare da un otorino specializzato in vestibologia e nel caso fare un esame vestibolare e oculistico, nonchè di fare una visita da un neurologo perchè mi ha trovato una forte contrazione dietro la spalla sinistra che è sempre stata presente col mio senso di tirata dentro l'orecchio sinistro. Lui dice che deriva tutto da questa contrazione, in cui ho somatizzato un livello alto di stress che mi ha starato l'equilibrio. Per questo mi ha dato sirdalud 2mg una compressa per un mese. Può essere un'ipotesi corretta e soprattutto i miei sintomi potrebbero rientrare se la contrattutra si scioglie?
Copio referto neurochirurgo.
"L'obiettività neurologica documenta nigstagmo laterale con punti di riposo nell'emicampo di destra. Non segni radicolari su tutto l'ambito.
Si consiglia RM encefalo per esclusione di diagnostica differenziale. Sirdalud 2mg 1cp prima di coricarsi per un mese. Visita cardiologica con eventuale eco-cardio per esclusione di difetto della circolazione con sorgente microemboligena."
Non nascondo di essere un po' preoccupata, soprattutto perchè gli episodi di sbandamento e la stanchezza conseguente sono ricorrenti quotidianamente, qualsiasi cosa piacevole io faccia.
Ringrazio.

[#5]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Segua i consigli del Collega Neurochirurgo che, rispetto a me, ha il vantaggio di averLa visitata ed ha avuto la possibilità di collegare le indagini eseguite all'obbiettività clinica.
Se ha piacere, continui pure a tenerci informati.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294