Angioma cavernoso neonato

BUONGIORNO, IL MIO PREBLEMA RIGUARGA IL MIO BIMBO DI APPENA UN MESE. ALLA NASCITA GLI ERA STATO DISGNOSTICATO UN SOSPETTO ANGIOMA CAVERNOSO SULLA MANDIBOLA SX, RIFERISCO ESITO ECOGRAFIA DEL CAPO: NELLA REGIONE MANDIBOLARE SX E' PRESENTE UNA FORMAZIONE IPORIFLETTENTE BEN NETTA E DEFINITA DI CM 4.1, NOTEVOLMENTE VASCOLARIZZATA AL COLOR DOPPLER CHE PRESENTA UN PEDUNCOLO CHE ORIGINA VEROSIMILMENTE LA STRUTTURA INTERNA.
E' STATA ESEGUIRA ANCHE L'ECO CEREBRALE E LA RADIOGRAFIA DEL CAPO MA NON C'ERA NULLA DA RIFERIRE. IL BIMBO è STATO ANCHE CONTROLLATO DA UN CHIRURGO MAXILLO FACCIALE CHE PERò SI LIMITA A VALUTARE L'ANGIOMA. ADESSO CHE IL BIMBO HA UN MESE ABBIAMO NOTATO CON LA PEDIATRA CHE LA GIANCIA IN OGGETTO NON è CRESCIUTA, MANCA DI TONO, RISULTA PIATTA (POSSIBILE IPOPLASIA). SECONDO LEI è POSSIBILE CHE SIA INTERESSATO IL NERVO FACCIALE ANCHE PERCHE' PARE CHE, SEMPRE DA UN ESAME PURAMENTE VISIVO, LA PARTE COME LEGGERMENTE PARALIZZATA, INFATTI NON RIESCE A PRENDERE BENE IL BIBERON ED IL CIUCCIO, NON HA TENUTA, MENTRE CON IL SENO NON HA PROBLEMI.
SONO ANGOSCIATA E NON C'è GIORNO CHE NON PENSI A COSA POTER FARE. POTETE DARMI QUALCHE NOTIZIA IN MERITO E FARMI SAPERE SE IL BIMBO RISCHIA DI SUBIRE QUALCHE HANDICAP O SE C'è QUALCHE TERAPIA, INTERVENTO CHE SI POSSA FARE? PERCHE DOVE VIVIAMO NOI NON TRATTANO QUESTE PATOLOGIE, O MEGLIO TRATTANO L'ANGIOMA MA NON ASSOCIATO ALL'ALTRO PROBLEMA, CHE ANCORA NON SAPPIAMO COSA SIA.
CONFIDO NEI VOSTRI CONSIGLI.
VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Sig.a,il pediatra dovrebbe essere sicuro se vi è un deficit del 7^ e/o del 5^ NC(la cosa non dovrebbe essere molto probabile.
Se proprio non riesce a vederlo clinicamente,si potrà programmare un emg.
Comunque,al momento,sarei molto cauto per prendere iniziative(a proposito,il maxillo-facciale che idea si è fatta e cosa ha proposto?).
Faccia sapere,cordialmente

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie della sollecita risposta.
il maxillo facciale ci ha detto che l'angioma si sarebbe risolto nel giro di un anno, solo dopo questo periodo si valuterà cosa fare nel caso non fosse regredito. una regressione dal momento della nascita c'è stata, infatti abbiamo anche delle fotografie fatte scattare dal pediatra di turno al momento del parto che dimostrano una regressione visiva. ma quello che ci preoccupa è questa apparente paralisi, se così la vogliamo chiamare, che sembra esserci e il non sviluppo della guancia,ormai molto visibile.
scusando la mia ignoragna cosa sarebbe un emg e il deficit del nc?
la nostra pediatra non è sicura, anche perchè vuole prima valutare la cartella clinica del bimbo che ancora non ci è stata consegnata.
la ringrazio per il tempo dedicatomi
attendo notizie
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Signora,anche visivamente si dovrebbe valutare se c'è un deficit del nervo facciale ed ev. del trigemino(branca motoria).
Però se l'angioma regredisce,mi pare che sia da considerare non responsabile di un qualche cosa che invece sembrerebbe emergere con la stessa gradualità con cui la malformazione perde d'importanza.

Per NC intendo nervo cranico,per EMG elettromiogramma la cui esecuzione,in un bambino così piccolo, mi rendo conto che sia molto indaginoso e,probabilmente,poco affidabile.L'esame clinico potrebbe essere sufficiente.
Cordialità
[#4]
dopo
Utente
Utente
gentile dottore, scrivo ormai a distanza di un paio di mesi, e la situazione è leggermente cambiata.
Infatti l'angioma è regredito quasi completamente, tanto da non vedersi quasi più, persiste invece l'ipoplasia alla guancia, anche se la parte finale della bocca appare notevolmente migliorata, infatti la bocca da quel lato non è più completamente tirata all'ingiù e adesso che il bimbo sorride inizia a muovere espressivamente anche quel lato. Incontriamo ancora qualche difficoltà con il biberon che rifiuta categoricamente, ma questo non so se sia collegato al problema (magari si stanca perchè non riesce a chiudere perfettamente la bocca attorno alla tettarella) oppure se sia un rifiuto dovuto al fatto che vuole solo il seno. Secondo la nostra pediatra c'è un deficit del nervo facciale dovuto quasi sicuramente ad una lesione o a una microemorragia avvenuta molto probabilmente durante il parto oppure causata dall'angioma stesso.
la nostra pediatra è del parere che bisogna aspettare per avere una situazione più chiara, ma sinceramente io non riesco a stare con le mani in mano.
Il chirurgo maxillo facciale dice che non gli si è formata la bolla del biscià (scusi l'ortografia ma l'ho scritto come si pronuncia)cosa impossibile per la nostra pediatra
Mi dica per favore se c'è magari qualche ecografia che si può eseguire per valutare l'entità del danno e se tale lesione può risolversi da sola oppure ci sono delle terapie o degli interventi che si possono fare. In poche parole la guancia può riprendere a crescere? o il bimbo è costretto a convivere con questa assimetria? ed inoltre può dargli problemi nella dentizione e nel linguaggio?
la ringrazio anticipatamente
[#5]
dopo
Utente
Utente
dimenticavo di dire che abbiamo notato che da circa una settimana il bimbo sbava da quella parte della bocca (fa le bollicine),non sempre, sopratutto quando ha fame e quando è molto rilassato a seconda della posizione che assume.

grazie ancora
[#6]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Sig.a,direi di aspettare visto anche che qualche variazione positiva pare si registri.
D'altra parte, non ho idea di cosa potremmo fare in questo momento.
Risentiamoci a distanza (magari a novembre,quando il bimbo avrà sei mesi).
A presto
[#7]
dopo
Utente
Utente
gentilissimo dottore, ormai il bimbo ha 5 mesi e in quest'ultimo periodo è stata eseguita una nuova ecografia, riporto esito: la formazione segnalata appare oggi di dimensioni (mm 33) ridotte, con persistenza di strutture vascolari di diametro ridotto e flussi lenti (9 cm/s) con resistività di 0.54. Sottilissimo piano muscolare. La parotide omolaterale appare di struttura scarsamente organizzata ed ipogena. C.R. E.C.I. in fase involutiva.
cosa vuol dire??
la guancia appare sempre molto escavata, ma oltre all'aspetto fisico avrà altri problemi (dentizione, masticazione linguggio)e c'è magari qualche altro esame che si potrebbe fare per avere le idee più chiare?
avevo paura avesse la sindrome di goldenhar, è possibile.attendo una sua sollecita risposta
grazie per l'attenzione
[#8]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Signora,
a questo punto, non avendo esperienza diretta di quanto Lei illustra, non mi sento in grado di aiutarLa e ritengo che il Pediatra, il Maxillio-Facciale ed il Genetista siano i più adatti a consigliarLa.

Se ha piacere, per l'avvenire, sia Lei ad informare me su quanto Le diranno gli altri Specialisti; eventualmente potremo assimilare assieme i loro parere ed anche discuterli.

Cordialità.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa