Gli venne diagnosticato abbassamento udito

Buongiono, vorrei porre alla Vs attenzione un problema di mia madre:
circa 1 anno e 1/2 fa mia mamma, a seguito di ronzii all'orecchio dx, fece esame audiometrico dove gli venne diagnosticato abbassamento udito e acufene. Nello stesso periodo fece un esame ABR risultato negativo.
A febbraio 2009 ripetette l'esame audiometrico, e siccome il calo dell'udito era rimasto inalterato, l'otorino non ritenne opportuno ripetere l'esame ABR.
Ora arriviamo a bomba!! Premetto che mia madre è un tipo abbastanza ansioso e circa 30 anni fa è stata in cura da un neurologo. Ultimamente ha trascorso un periodo stressante e abbastanza buio dal punto di vista psicologico (avvertendo solitudine, malinconia, ecc) questo anche a seguito di malattia di una parente alla quale è molto legata e a seguito di un periodo in cui ha speso molte energie mentali e fisiche.
Il 3 agosto 2009 mia madre fece un pronto soccorso per vertigini. Dopo una flebo venne dimessa con ancora un pò di vertigini, ma nell'arco di un giorno si è ripresa. Nel frattempo è stato da un neurologo (dopo 30 anni) che gli ha prescritto,oltre a una cura calmante, un ecocolordoppler tronchi sovraaortici, rx cervicale e elettroencefalogramma, esami che sono in fase di esecuzione.
Il 15 agosto 2009 va di nuovo al pronto soccorso, di nuovo per vertigini e lì le fanno una flebo con LEVOPRAID 50. Quando la dimettono e dopo la flebo lei avverte ancor più vertigini, giramenti di testa, orecchio come se fosse tamponato, pesante e addormentato (padiglione auricolare addormentato).
Dopo pochi giorni va da un otorino che gli fa un esame audiometrico, inpedenziometrico e vestibolare.
Durante uno di questi esami l'otorino avverte come se nell'orecchio si fosse mosso qualcosa, tipo calcoli. Inoltre si prescrive una RM celebrale con gadolinio in quanto sospetta un neurinoma dell'VIII.
Ovviamente a giorni mia madre farà la risonanza, ma siccome il tempo logora,dopo tutta questa storia che le ho raccontato, i problemi e i disturbi che avverte mia madre possono essere imputati a qualcosa di meno grave di un neurinoma??
In attesa di una Vostra gentile risposta, ringrazio infinitamente!
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Certo che potrebbero, ma le cause potrebbero essere molteplici fra cui anche un neurinoma dell'ottavo n.c.
Direi che la RMN cerebrale senza e con contrasto, una volta eseguita, sarà chiarificatrice.
Risentiamoci una volta in possesso del referto.
Auguri vivissimi

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore, innanzitutto grazie per la Sua tempestività....
vorrei essere più preciso:
1)Dopo un paio di giorni dal secondo pronto soccorso e dopo la somministrazione di LEVOPRAID 50, le vertigini e i giramenti di testa sono passati, permane tutt'ora l’orecchio tamponato e pesante e la parte che era addormentata ora lo è un po’ di meno.
2)Durante l'ultima visita dall'otorino, a seguito degli esami audiometrico, impedenziometrico e vestibolare, il dottore oltre a sentire strani rumori nell'orecchio " tipo sabbia che si muove" gli ha riscontrato un forte calo dell'udito rispetto agli esami di febbraio 2009.
Spero che questi altri indizi le possano essere utili per farsi un'idea....
In attesa di risentirLa, ringrazio infinitamente.
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Egregio signore, da quello che mi dice, non sarei molto propenso a pensare ad un neurinoma, ma ritengo che, a questo punto, la risonanza vada eseguita anche perchè la mia "propensione" è di tipo percentualistico.
Faccia sapere e molti auguri
[#4]
dopo
Utente
Utente
Certo dottore, La terrò informata...
Nel frattempo grazie mille per la disponibilità e la prontezza...
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dottore,
Le invio i risultati della RMN con contrasto:
" Esame eseguito con sequenza SE e FSE pesate in T1 e T2 nel piano assiale, con sequenza SE sagittale T1 pesata e con sequenza T2 FLAIR sul piano coronale. Sequenze 3D SPGR coronale ed assiale. Sequenze T1 pesate nei piani assiale e coronale dopo iniezione e.v. di m.d.c. paramagnetico.
Non visibilità di significative alterazioni di segnale nè morfologiche delle strutture assiali ed extraassiali. Regolari bilateralmente i fasci acustico-vestibolari. Non visibilità di patologiche aree di impregnazione dopo m.d.c. paramagnetico e.v..
Sistema ventricolare in asse, simmetrico, normoampio.
Regolare ampiezza degli spazi liquorali periencefalici."

Alla luce di questi risultati e sulla base di quanto Le ho detto con la prima e-mail a cosa sono dovuti i disturbi di mia madre?
Ad oggi lei avverte sempre acufene, senso di orecchio dx tappato e pesante. Udito orecchio dx notevolmente abbassato e la parte che era addormentata (zona del padiglione) ora lo è un po’ di meno. Inoltre quando parla sente un rimbombare in testa (evidentemente dovuto all'orecchio tappato).

In attesa di una gentile risposta e di un eventuale consiglio porgo distinti saluti.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dottore,
Le invio i risultati della RMN con contrasto:
" Esame eseguito con sequenza SE e FSE pesate in T1 e T2 nel piano assiale, con sequenza SE sagittale T1 pesata e con sequenza T2 FLAIR sul piano coronale. Sequenze 3D SPGR coronale ed assiale. Sequenze T1 pesate nei piani assiale e coronale dopo iniezione e.v. di m.d.c. paramagnetico.
Non visibilità di significative alterazioni di segnale nè morfologiche delle strutture assiali ed extraassiali. Regolari bilateralmente i fasci acustico-vestibolari. Non visibilità di patologiche aree di impregnazione dopo m.d.c. paramagnetico e.v..
Sistema ventricolare in asse, simmetrico, normoampio.
Regolare ampiezza degli spazi liquorali periencefalici."

Alla luce di questi risultati e sulla base di quanto Le ho detto con la prima e-mail a cosa sono dovuti i disturbi di mia madre?
Ad oggi lei avverte sempre acufene, senso di orecchio dx tappato e pesante. Udito orecchio dx notevolmente abbassato e la parte che era addormentata (zona del padiglione) ora lo è un po’ di meno. Inoltre quando parla sente un rimbombare in testa (evidentemente dovuto all'orecchio tappato).

In attesa di una gentile risposta e di un eventuale consiglio porgo distinti saluti.
[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
gent.le Utente,una volta esclusa una componenete di interese neurochirurgico, consiglierei di affidarsi ad un ORL,ritenedo specifica la sua competenza.
Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa