Utente 167XXX
Buongiorno,
una settimana fa sono stata in pronto soccorso per un malore legato ad un abbassamento di pressione. Dagli esami è risultato un valore CPK di 1651.
Mi hanno tenuta 7 ore con una flebo di fisiologica pura per verificare se il valore andava a diminuire, a fine flebo il valore è risultato 1462, ma la mia impressione è che si aspettassero una riduzione più consistente.
Mi hanno detto di aspettare una decina di giorni e ripetere l'esame.
Quattro giorni prima avevo praticato body building per circa 45 minuti, ma molto lentamente e senza particolare sforzo, o meglio, lo sforzo l'avevo accusato ma per il caldo eccessivo non tanto per l'attività muscolare in sè.
Può essere che tale attività abbia provocato un rialzo del valore CPK a questi livelli? Aggiungo due elementi: da esami fatti nello scorso novembre il valore del CPK era nella norma, intorno a 47. La frazione del CPK legata al cuore in questi ultimi esami era nella norma, quindi il valore alto è necessariamente legato a un discorso muscolare. So che devo attendere questi 10 giorni, ma nel frattempo sono terrorizzata in quanto sò che tali valori sono legati alle distrofie muscolari. Inoltre Le preciso che non ho fatto iniezioni intramuscolari nè assumo statine.
In caso di una distrofia è possibile che il valore si rialzi in così pochi mesi, da novembre ad oggi?
La ringrazio infinitamente per la risposta.
Cordiali saluti,


[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi sembra poco probabile (anche se teoricamente possibile) un aumento così improvviso e repentino in caso di malattie muscolari. Le consiglio di stare a riposo per tutto il periodo che precede il prossimo prelievo.
Ha sintomi di stanchezza muscolare? E' stata visitata da un neurologo, anche al P.S.?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 167XXX

Egr. Dr.
al PS non mi ha visitato un neurologo, ma circa un mese e mezzo fa ho fatto una visita neurologica per dei mal di testa continui e dalla visita non è risultato nulla di anomalo.
Per la stanchezza muscolare mi è difficile rispondere in quanto a volte ho delle strane sensazioni quasi come se gli arti non rispondessero normalmente, avessero meno forza, ma mi rendo conto che questo succede quasi sempre quando mi fisso sui problemi di salute e vado in ansia. Quindi non so se si tratta di un vero sintomo o di una forma di autosuggestione.

Ma quindi potrebbe essere una conseguenza dell'attività fisica effettuata 4 giorni prima?

Grazie mille per la risposta.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è una delle ipotesi. Il fatto che poco più un mese e mezzo fa la visita neurologica sia risultata nella norma è un buon segno. Non si scoraggi e cerchi di stare serena.
Mi raccomando il massimo riposo sin da ora in vista del prossimo prelievo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 167XXX

Egr. Dr.
dopo 3 settimane ho ripetuto l'esame del CPK, il valore è ritornato perfettamente nella norma, pari a 53.

Il tutto mi lascia un pò perplessa, visto che l'innalzamento era oltre 10 volte il massimo consentito, ma sono comunque felice dopo tutto questo periodo di preoccupazione.

Le scrivo questo aggiornamento anche per consigliare chi dovesse vivere una situazione simile di non fasciarsi la testa come ho fatto io, ma di attendere la ripetizione dell'esame dopo un adeguato periodo di riposo.

Grazie ancora per il suo interessamento.
cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa estremamente piacere che la CPK sia rientrata nella norma. Comunque non mi sembrava che ci fossero le condizioni cliniche per una malattia muscolare.
Le ipotesi più probabili sono l'esercizio fisico che mi ha descritto e, perchè no, un errore di laboratorio nel primo dosaggio.
Adesso si goda le meritate vacanze.

Buone ferie
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 167XXX

***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è stato un errore questo post inviato da poco?
Se vuole scrivere qualcosa lo può fare sotto e invii nuovamente il post, grazie.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 167XXX

Egr. Dott.
sì mi scusi, credo si sia bloccato il pc e non ha salvato il quesito, per cui lo riscrivo:

Torno con il problema CPK, riassumendo ciò che è avvenuto nel frattempo: ho avuto lo scorso anno un secondo episodio di CPK altissimi, circa 1800, rientrati nella norma (valore = 53) dopo qualche giorno di riposo. Ho eseguito una visita neurologica risultata nella norma se non con la definizione di soggetto ipercke... (non ricordo il termine esatto). Ho fatto un'elettromiografia agli arti superiori e inferiori, risultata nella norma.
Questa settimana, martedì, ripeto gli esami e il valore è 375, ultimo allenamento in palestra il venerdì precedente.
Non mi sarei posta nuovamente il problema se non fosse per il fatto che dovrò iniziare una cura (presumo a vita) con le statine a causa del colesterolo alto e di una placca che mi hanno riscontrato alla carotide dx.
Ho visto il mio medico perplesso quando gli ho segnalato la mia tendenza al CPK alto, visto che le statine possono dare problemi di natura muscolare e temo che non mi prescriva la cura che però è importante per salvaguardarmi da futuri problemi cardiocircolatori (il mio medico ancora non sa di quest'ultimo risultato).
La mia domanda è: se continuo a fare attività fisica l'avere il CPK alto può darmi delle effettive conseguenze muscolari o è solo un problema apparente? esiste la possibilità di fare degli approfondimenti (tipo un day hospital) che consentono di verificare una volta per tutte che non ci siano problemi muscolari e che mi permettano di prendere le mie statine in tutta tranquillità?
Grazie come sempre per la sua cortesia.
cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la dicitura è certamente iperCKemia e significa aumentati livelli di CK (sinonimo di CPK) nel sangue. In questi soggetti la somministrazione di statine è poco indicata, in casi di effettiva necessità il paziente deve essere costantemente monitorato sia per il livello dell'enzima sia dal punto di vista sintomatologico. In ogni caso occorre fare il dosaggio della CPK prima di iniziare la terapia interrompendo per un periodo l'attività sportiva e fare il dosaggio poi periodicamente.
Ne parli col medico o con lo specialista che La segue.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro