Lombosciatalgia da ernia extraforaminale l4-l5

Partecipa al sondaggio
Ho 54 anni, maschio e dopo un'ernia discale in L2-L3, diagnosticata con RM l'anno scorso, ma superata spontaneamente senza intervento, un mese fa ho avuto un ulteriore attacco acuto diagnostitato con RM come lombosciatalgia dx da ernia extraforaminale L4-L5.

Sono bloccato a letto-divano da circa 20 gg e, dopo ricovero in Ortopdia per 6 gg, ho avuto beneficio da terapia farmacologica e 1 iniezione peridurale, con scomparsa del dolore alla schiena.
Per ora si esclude l'intervento chirurgico.

Ora devo fare un ulteriore iniezione fra qualche giorno, ma mi preoccupa una forte alterazione della sensibilità e dolore nella gamba dx:
in particolare provo un dolore ed una sensazione di bruciore, come se avessi subito una scottatura ustionante, al collo del piede ed alla parte anteriore del gamba, fino al ginocchio. Ovviamente non vi sono alterazioni della pelle nè gonfiore o altro.
Inoltre provo ricorrenti scosse elettriche nelle stesse parti, senso di grande affaticamento e difficoltà a camminare.
Mi sto preoccupando molto perché non riesco a dormire e a svolgere le normali attività, nè posso riprendere il lavoro.

Ora mi è stato prescritto di stare a riposo e di prendere questo farmaco: GABAPENTIN 300 mg, 3 capsule al dì.
Cosa mi consigliate in merito?
Grazie in anticipo, e cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Gentile Utente,

Le è stata fatta una valutazione neurologica circa eventuali deficit motori e/o sensitivi?
Quale specialista attualmente La segue?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
no, solo durante le visite ortopediche da neurochirurghi ed ortopedici mi hanno fatto delle visite di controllo della forza e della sensibilità al tatto.
Sono seguito presso ospedale dove risiedo, reparto di Ortopedia e chirurgia vertebrale.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Gentile Utente,

sicuramente allora il neurochirurgo Le ha valutato la funzionalità neurologica degli arti inferiori e non avendo riscontrato alcun deficit Le ha prescritto, almeno per il momento, una terapia conservativa.
Mi sembra comenque ben seguito (anche considerato i reparti che ha menzionato), pertanto segua le loro indicazioni ed abbia fiducia.

Cordiali saluti ed auguri
[#4]
Utente
Utente
La ringrazio molto Dr. Ferraloro per l'interessamento.

Confido nella Vostra professionalità ed attendo l'evoluzione, sperando di recuperare, nonostante il dolore attuale.
Cordiali saluti.